Cavo di Segnale e Cavo di Potenza

GPN cavi

Molto spesso capita che i cavi con cui si fanno i vari collegamenti, siano la parte più sottovalutata dell’intero setup di un chitarrista.
Si tende a pensare che un buon cavo, magari con buoni connettori, vada bene per tutto.
Ma non è così.

I cavi di segnale sono differenti da i cavi di potenza e sarebbe opportuno utilizzare per ogni uso il cavo corretto.

Cerchiamo quindi di capire le differenze, ovviamente dal punto di vista del musicista, quindi senza essere troppo tecnici.

 

instrument cable

Cavi di Segnale (Instrument cable)

Per cavi di segnale si intendono tutti quei cavi che si usano nel tratto che va dalla chitarra all’amplificatore, passando eventualmente per gli effetti.

Si tratta solitamente di cavi schermati, ovvero di cavi con un conduttore interno ed una calza di schermatura, racchiusi in una guaina di gomma.

I cavi di segnale usati per i collegamenti chitarra-amplificatore possono essere lunghi fino a 10m, mentre quelli usati per i collegamenti tra gli effetti (patch cable) sono più corti.

 

speaker cable

Cavi di Potenza (Speaker cable)

I cavi di potenza sono quelli utilizzati per il collegamento tra amplificatore (testata) e cassa.

Generalmente il cavo di potenza non è schermato, ha due conduttori interni isolati ed ha un diametro maggiore rispetto a quello di segnale.

Il cavo di potenza solitamente ha una lunghezza ridotta e, quando è proprio necessario che sia lungo, si utilizza di diametro maggiorato.

 

Molto spesso capita che i cavi di potenza vengono sostituiti con i cavi di segnale, ma come è facile capire, non si tratta di una buona idea.

Mentre nel cavo di segnale passa un segnale a basso voltaggio ed alta impedenza, nel cavo di potenza passa un segnale ad alto voltaggio e bassa impedenza.

Con un cavo di segnale al posto di un cavo di potenza l’amplificatore lavora male, peggiora la qualità del segnale, peggiora la dinamica e, alla lunga, si possono avere anche danni all’amplificatore stesso.

Allo stesso modo anche usare un cavo di potenza al posto di un cavo di segnale non è consigliabile, dato che non essendo schermato, il cavo di potenza, introdurrebbe rumore.

Quindi è assolutamente consigliabile scegliere cavi di buona qualità, ben dimensionati, progettati e realizzati esattamente per il lavoro che devono fare.

8 COMMENTS

  1. NI …. o meglio …. teoricamente potrebbe andare bene … MA … non e’ propriamente la soluzione migliore…

    I cavi per l’energia elettrica sono concepiti per l’uso elettrico, hanno i trefori (i singoli filetti di rame) generalmente grossi e progettati per portare alti carichi in corrente… oltretutto proprio per questo scopo non si tratta di puro rame ma di una sorta di lega…

    I cavi per le casse svolgono una funzione diversa … devono avere bassa resistenza intrinseca e bassa resistenza globale, questo per non caricare eccessivamente il finale di potenza che altrimenti rischia di scaldarsi troppo e/o di fornire meno potenza.
    Inoltre sono fatti con trefori molto fini…

    In conclusione … Certo .. puoi usare un cavo per rete elettrica… lo fanno in tanti….. ma da un punto di vista generale …. spendi nmila euro per un amplificatore, altrettanti nmila euro per un sistema di altoparlanti … ti metti a risparmiare su due cavi????

    Ciao
    Rino

  2. Quindi se prendo un cavo luce in gomma flessibile, anche a tre poli da 2,5mm di cui utilizzarne ovviamente due, andrebbe bene ?

  3. Molto interessante. A questo punto però ho un dubbio: usando una load box per evitare di usare una cassa, il cavo tra testata e load box dovrebbe certamente essere una cavo di potenza (correggimi se sbaglio). Ma il cavo tra load box e scheda audio? Io direi un cavo di segnale, ma non ne sono sicuro.
    Grazie!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here