Treble Bleed Mod

In molte delle immagini che si trovano in rete, sui collegamenti tra i pot volume e tono della stratocaster, si vede spesso una resistenza ed un condensatore sul pot del volume: spesso mi arrivano email per chiedere cosa sia e a cosa serva questa modifica.

Prima di tutto diamogli un nome: si tratta della cosìdetta TREBLE BLEED MOD

A cosa serve?
Avrete notato che abbassando il pot del volume, il suono della chitarra tende a scurirsi, perdendo la parte alta delle frequenze.

La Treble Bleed Mod serve proprio ad evitare che questo accada, mantenendo il suono più aperto.

Si tratta di un (banale) filtro, composto appunto da un condensatore e da una resistenza.

In realtà la modifica può essere fatta in, almeno, tre modi differenti:

• Solo condensatore
• Condensatore + Resistenza (in parallelo)
• Condensatore + Resistenza (in serie)
 

COLLEGAMENTI

Il normale collegamento del pot volume (su una stratocaster) è il seguente

 

Con la modifica TREBLE BLEED – SOLO CONDENSATORE il collegamento cambia in questo modo

 

Con la modifica TREBLE BLEED – CAP+RES SERIE il collegamento cambia in questo modo

 

Con la modifica TREBLE BLEED – CAP+RES PARALLELO il collegamento cambia in questo modo

 

Non ci sono dei valori prefissati per resistenza e condensatore, ognuno usa un proprio mix, in base al tipo di risultato che vuole ottenere.

Mediamente su usano valori di resistenza che vanno dai 100K Ohm ai 220K Ohm, mentre per il condensatore si va dai 330pF fino ad 1nF… sperimentando quello che permette di raggiungere il risultato voluto.

 

TREBLE BLEED MOD – SI O NO ?

Come sempre non c’e’ una regola valida per tutti: c’e’ chi adora questa modifica e non riesce a suonare senza… e chi non ci pensa minimamente ad utilizzarla.

Ognuno ha il proprio stile e il proprio sound, quindi sta a voi capire se è una modifica che vi può servire o meno.
C’e’ chi ha creato il proprio sound proprio utilizzando il pot volume un po’ chiuso, per avere un sound più scuro…  ovviamente con una mod del genere  questo effetto sparirebbe.

 

Un’ultima nota:

Per tutti quelli che si stanno ponendo il dubbio…
…diciamo subito che, per quanto ne so, David Gilmour non usa questa modifica sulle proprie chitarre. 🙂

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org