LAP STEEL ALLA GILMOUR

Pensando allo stile di Gilmour, tra le prime cose che vengono in mente sicuramente ci sono il sound unico, il sustain infinito, il bending inimitabile… ma anche (almeno per me) il suo fantastico slide.

La sua tecnica nell’usare la Lap Steel è unica ed ha caratterizzato gran parte degli arrangiamenti e del sound dei Pink Floyd.

Per quanti non conoscessero la Lap Steel, diciamo che è una chitarra che si suona con il “bottleneck” e che viene tenuta orizzontalmente rispetto a chi la suona su un supporto o anche sulle gambe.

Tra le prime Lap Steel utilizzate da David, troviamo la Fender 1000 Twin Neck Pedal Steel, acquistata da David nel 1970.

FENDER 1000

La Fender 1000 Pedal Steel venne usata da David per la prima volta nella registrazione dell’album “Meddle” nel 1971 e successivamente per le registrazioni di “The Dark Side Of The Moon” nel 1972.

In “Meddle” venne usata per “One Of These Days” con un’accordatura aperta in Mi minore, mentre in “The Dark Side Of The Moon” venne usata in due brani (“Breathe”, “The Great Gig In The Sky”) con accordatura in Sol maggiore.

Tuttavia la Lap Steel Gilmouriana più conosciuta è probabilmente la Jedson lap steel.

JADSON

Phil Taylor acquistò per Gilmour due modelli di questa chitarra nel 1973 …uno rosso ed uno bianco.

La Jadson Lap Steel venne usata per la prima volta nel 1974 ed in quasi tutti i tour successivi… compreso l’indimenticabile “Delicate Sound Of thunder” Tour.
In occasione del tour PULSE una delle due Jadson venne cambiata con una Fender Deluxe Lap Steel che è poi la stessa usata da David anche in occasione del tour “On An Island”

Negli ultimi anni David ha sperimentato ancora nuove soluzione per quanto riguarda le Lap Steel, utilizzando una GIBSON EH-150 ed una RICKENBACKER A-22 FRYING PAN LAP STEEL.

RICKENBACKER

ACCORDATURE USATE

Accordatura aperta in MI minore  (1 2 3 4 5 6)
(MI SI SOL MI SOL MI)

Accordatura aperta in SOL maggiore (1 2 3 4 5 6)
(RE SI SOL RE SOL RE)

27 comments

  1. Concordo con te, tra le cose più straordinarie di Gilmour c’è il suo modo assolutamente unico di usare lo slide… 🙂

  2. Ciao veramente interessante questo articolo.Scusa volevo chiederti a prop di lap steel : io ne ho costruita una in noce massello, l’ho fatta un po a modo mio, cioè è una full scale 24,5- le laps che usa gilmour sono tutte short? é sbagliato che l’abbia costruita full?posso usare le accordature che usa gimour anche se è full scale? se vuoi puoi vederla sul myspace.
    ora ho anche il problema di costruire o comprare, se esistono ,dei supporti come quelli per keyboards, per appogiarla e suonarla seduto.
    Ciao e complimenti di nuovo e grazie
    http://viewmorepics.myspace.com/index.cfm?fuseaction=viewImage&friendID=330440874&albumID=258747&imageID=14438057

  3. Keres Contorni

    Complimenti per l’articolo!!! Estremamente interessante!!! Cmq secondo me và citata anche:

    Meltdown concert at the Royal Albert Hall – Shine on you seconda parte

    http://www.youtube.com/watch?v=oXlhLIU4QFU&feature=related

    Che io trovo strepitosa…

  4. Ciao Giampaolo,
    sempre puntuale e preciso, ancora un grande articolo.
    Sì, devo dire che mi interesserebbe quanto meno sapere dove poter vedere/toccare e (magari!) provare la mitica Red Jedson….possibile qui in Italia?….c’è qualche negozio di musica così scriteriato da possederne una?….io ho cercato in rete e, a parte il sito istituzionale da cui nn ho avuto risposte, nn ho trovato nulla….ma cmq, mi consiglieresti x iniziare una lap-steel di bassa qualità, intorno ai 100euri?

  5. Ciao Gianpaolo.. Otimo sito!!
    UNA PRECISAZIONE

    La Lap steel è una cosa.. la Pedal Steel è un’ altra
    Difatti la Lap steel si suona tranquillamente sule gambe o su un supporto qualunque.. e si suona come una chitarra con lo slide.. messa in orizzontale..
    La pedal steel ha dei pedali che permettono di aumentare il sustain e il pitch di ogni nota indipendentemente per ogni corda..
    e si suona anche con delle levette azionate dalle ginocchia…
    e rispetto alla lap steel ha due tastiere..!!

    UN SALUTONEEEE!!!

    • Giampaolo

      Si la FENDER nasce come Pedal Steel, ma nel 2003 è ricomparsa in occasione del documentario della BBC ed era diventata una Lap Steel… insomma erano stati rimossi i pedali.

  6. quale spessore di corde viene usato per la lap steel guitar?

  7. Ciao Gianpaolo, bello questo articolo. Vorrei fare però una piccola precisazione (per non trarre in errore chi si avvicina per la prima volta alle accordature aperte): l’accordatura aperta di sol non è
    (RE SOL RE SOL SI MI) ma (RE SOL RE SOL SI RE)!
    Un saluto!

  8. Ciao,ho acquistato una lap steel guitar ARTISAN ad un prezzo molto abbordabile di 140 euro.Ovviamente non ha niente a che vedere con quelle usate dal sig. Gilmour.Il suono pulito francamente fa molta fatica a venir fuori,non parliamo poi del distorto.Mi chiedevo se cambiando il pick up ottenengo buoni risultati.Qualcuno e’ in grado di aiutarmi????Quale pick up utilizzare??Se utilizzo un silver lace sensor che sembra un modello silenzioso e versatile (da utilizzare sia per i puliti che per i dist.) commetto un errore?? UN intenso Grazie a chiunque potesse aiutarmi.

    • Giampaolo

      Ciao,
      beh come sai il suono che esce dalla chitarra è la sommatoria di molti fattori… i legni, il setup meccanico, le corde, i pickup… ognuno ha la sua importanza e contribuisce a creare il suono.
      Sicuramente modificare alcuni di questi fattori può aiutare a migliorare il sound prodotto dalla Lap Steel.

      Proverei senz’altro il cambio pickup e poi controllerei anche le corde ed il setup generale.

  9. Ciao Giampa’, si certamente il suono viene caratterizzato da tutti questi fattori.So che Gilmour ha usato piu’ Steel nei suoi concerti per i vari brani e tra queste una montava un pickup EMG HZ per i suoni distorti come One Of These Days ma ho paura che montando questo pickup mi dia grossi problemi con i puliti come Great Gig In The Sky o Breathe.Se qualcuno ha gia’ effetuato modifiche di questo tipo mi darebbe davvero un buon aiuto per l’acquisto. Un’altra cosa volevo chiederti,esistono delle corde specifiche per le Steel Guitar? In commercio trovo solo delle normali 013 per chitarra ma credo che ce ne siano di specifiche. Sai quale????

    • ciao Salvatore, io ho montato quel pickup sulla mia slade e và benissimo, con l’attenuazione di toni e volumi, puoi fare di tutto…… ciààààà
      preciso che il p.u. è un emg H, non HZ , ora fuori produzione, mi sembra che la sua particolarità si quella di un single coil in una cassa humbuker.

    • lo spessore delle corde x la steel guitar varia a seconda delle accordature (che sono tantissime…circa un centinaio) e in secondo luogo dipende dalla dimensione del corista (SCALATURA). quest’ ultima è in genere da preferire corta ( 22 o 23 pollici ) questo permette ,specie a chi ha mani non molto grandi di eseguire le posizioni diagonali con la “SLIDE BAR” con più facilità specie nella parte iniziale della tastiera (primo manico). tornando al discorso delle corde se può interessarti la DOGAL produce set da 6 o 8 corde semi ruvide dei seguenti calibri:0131720\ 02430364254.che vanno x tuning tipo : A6 \ C6 \ B 11 \ loro variazioni e quelle che si avvicinano
      se vuoi saperne di più sui calibri x varie tunings contatta il sito apposito :HSGA (STEELERS CLUB).

  10. Ciao Giampaolo, decisamente la Lap Steel di David Gilmour mi incuriosisce soprattutto per gli effetti che usa per trattare il suono, poichè non ho letto da nessuna parte su questo blog quali effetti sono usato per High Hopes. Ho preso una chitarra non importante ho sostituito i pick up, ho alzato il ponte ed ho usato una scalatura 012. Non male come suono, ma ho bisogno di sapere quali effetti ha usato, sicuramente delay e poi? Grazie Giampa, sempre attento e preciso, un saluto a tutti……..
    Max

  11. ciao a tutti! io stavo costruendo una lap steel però non conosco le misure dei tasti di riferimento perciò non so come disegnarli! qualcuno sa aiutarmi? grazie

  12. Innanzitutto desidero complimentarmi con Giampaolo per il bellissimo sito, davvero ricco di informazioni utili per gli appassionati di David Gilmour.
    E faccio subito un’altra premessa, al fine di non creare equivoci con quello che poi andrò a dire: io adoro Gilmour! Non lo ritengo solo un ottimo chitarrista ma un musicista fantastico. Adoro anche le sue parti di lap steel, che peraltro sono solito suonare in un mio progetto acustico tributo ai Pink Floyd.
    A mio avviso Gilmour non è un grande suonatore di lap steel guitar (aspettate prima di prendermi a sassate! :P). Concordo con voi sul fatto che quel che fa con la lap sia stupendo, pieno di inventiva e gran gusto. Ma dire che è un grande suonatore di lap steel sarebbe come dire che è un grande chitarrista classico, dato che ogni tanto imbraccia (pur con notevole profitto) una chitarra con corde in nylon. Le sue tecniche con la lap, a partire dall’uso del normale plettro, esulano un po’ da quelle canoniche. Diciamo che la suona un po’ troppo…”da chitarrista” 🙂
    Detto questo… nel corpo di questo thread leggo qualche inesattezza e qualche dubbio ancora aperto. Sostanzialmente gli stessi dubbi che avevo io una decina di anni fa quando ho iniziato a cimentarmi con pedal e lap steel. Vorrei puntualizzare alcuni di questi aspetti e provare a dare un mio contributo…

    Innanzitutto, non mi risulta che Gilmour abbia usato una pedal steel come quella riportata all’inizio del thread, ma piuttosto una lap di foggia del tutto simile, la Fender Stringmaster. E’ praticamente identica ma sprovvista di pedali e leve. Altre lap steel che ho visto a Gilmour sono la Fender Studio Deluxe (e confesso di essermela comprata proprio per quel motivo) e successivamente, la Jedson, artigianale, identica in tutto e per tutto alla Studio Deluxe ma provvista di pickup EMG (single o humbucker, a seconda dei modelli).

    Altre due precisazioni: il termine “lap steel” in senso stretto sta a definire le steel guitar che vengono suonate tenendole sulle ginocchia. Quelle dotate di zampe in metallo sono più propriamente “console guitars”, anche se vengono spesso chiamate ugualmente “lap steel”. La tecnica convenzionale le vede suonate non con un bottleneck ma con uno slide di acciaio cromato (tonebar), pieno e sensibilmente più pesante del bottleneck. Anche Gilmour usa quello. Lo usava anche sulla Strato ai tempi del Live @ Pompei.
    Alla mano destra invece dovrebbero immancabilmente esserci un thumb pick in plastica e due fingerpicks in metallo.

    L’accordatura aperta di Sol usata da Gilmour è in realtà un Sol 6 (Re Sol Re Sol Si Mi), ovvero un sol aperto ma col cantino accordato in Mi (che si può anche “leggere” come accordatura chitarristica standard ma con i due bassi “droppati” di un tono). Non è molto diffusa in ambito lap steel, ma ha l’indiscutibile vantaggio di consentire accordi sia maggiori che minori.

    Nelle lap steel la scala prevalentemente usata è la 22” 1/2. Fender e Jedson usano quella. Per trovare la spaziatura corretta dei tasti ci sono in rete molti “fretboard calculator”, dove inserisci la scala dello strumento e ottieni la distanza di ogni tasto dal precedente.

    La Fender non nasce come pedal steel ma come lap, già dai primissimi anni 50. Si trovano in giro lap Fender Champ e/o Studio deluxe anche del 52. La pedal steel è nata qualche anno dopo, come miglioria e “complicazione” della lap.

    Vero, i pedali e le knee levers della pedal steel servono per tirare o allentare una o più corde di un intervallo reimpostato (generalmente un tono o un semitono) durante l’esecuzione. Non hanno invece alcun effetto sul sustain, del quale comunque lo strumento è riccamente provvisto.

    In merito alle corde, si trovano in commercio corde in scalature specifiche, magari non nel negozio sotto casa. Per un corretto bilanciamento del suono è opportuno scalare le corde dipendentemente dall’accordatura usata. Un compromesso accettabile (non è comunque quella ideale) per l’accordatura Sol6 lo si trova nelle mute chitarristiche .013 – .056. In realtà il basso dovrebbe essere un .060…
    Un buon chart (by Ernie Ball) che abbina la nota prodotta da ogni corda allo spessore ideale della corda lo trovate qui: http://b0b.com/include/StringGauge.pdf

    Il suono di Gilmour, anche dal vivo, è sempre processato da rack grandi come frigoriferi. Difficile da riprodurre fedelmente. Ma nella ricetta del suo suono lap ci sono senza dubbio compressori, overdrive reverb e delay.

    Che lo Slide sia con voi! 😀

  13. Ciao Giampaolo, ho appena acquistato una Lap Steel usata e di poco valore, tanto per vedere se me la cavo poi inseguito vedremo se sarà il caso di passare a qualcosa di più “serio”.
    Volevo chiederti hai mica idea di che effetti utilizzi lo zio David nei brani che utilizza la Lap Steel ?
    Ciao e complimenti ancora per il sito e le news che arrivano sempre puntuali, ciao Mario

  14. ma leggere sopra in quanto è già stato scritto pare brutto?
    ci son già tutte le risposte alle domande che chiedi

  15. ciao,volevo chiederti o chiedere a chiunque fosse in grado di darmi una risposta,il nome del modello di taylor classica usato da gilmour in high hopes.grazie

  16. cia a tutti….vorrei sapere un vostro parere su questa lap steel…… http://www.thomann.de/it/tenayo_slider_rd.htm

    perchè sono in procinto di acquistarne una…oppure se voi mi potreste consigliarne qualcuna con un buon rapporto qualità prezzo…a anche un cosa migliore….grazie anticipatamente….

  17. Arturo Dinatale

    Ciao a tutti, messaggio per Gianni, nella speranza che mi legga e mi risponda (non essendoci la sua mail, non ho altro modo di contattarlo):
    Giacchè mi diletto di liuteria, ho intenzione di costruirmi una riproduzione fedele della Fender Studio Deluxe (eccettuata la paletta, che per ovvie ragioni dev’essere diversa, visto che è introvabile il corpo macchina…), e leggo che tu ne sei in possesso. Non essendoci in rete (ho cercato ovunque) informazioni circa le misure di questa lapsteel, vorrei chiederti un favore: se ci sentissimo via mail, ti manderei un disegno della Studio Deluxe con segnate le misure che mi occorrono, e se non è troppo sbattimento, ti chiederei di prendere le misure del tuo esemplare, e farmele avere.
    Mi toglieresti dai casini.
    Grazie.

    La mia mail è zioarturoneCHIOCCIOLAgmailPUNTOcom

  18. ciao vorrei sapere se high hopes è suonata in accordatura standard o accordatura aperta…intendo con la lap steel….grazie e complimenti per questo sitoooooo…

  19. ciao a tutti,sono massimiliano e suono la chitarra classica da anni e come voi sono un grande fan di david gilmour e dei pink floyd.
    ho visto che nell’ultimo concerto che david ha tenuto a venezia nel 2008,ha usato nella canzone high hopes una magnifica chitarra classica taylor…..qualcuno sa dirmi il modello????1000 grazie e a presto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org