DAVID GILMOUR EFFECTS

GILMOUR EFFECTS HEADER

Bisogna riconoscere che non è semplicissimo addentrarsi nell’universo dell’effettistica per chitarra di David Gilmour… si tratta di una sorta di “selva oscura” nella quale è difficile orientarsi e dalla quale, si narra, alcuni non siano più riusciti ad uscire.

Per questo motivo, quindi, ho deciso di restringere il campo e trattare quelli che sono, a mio avviso, i due momenti più rappresentativi nella evoluzione tecnica della sezione effetti di David Gilmour:
– ALBUM/TOUR THE DIVISION BELL (PULSE DVD)
– ALBUM/TOUR ON AN ISLAND

Va detto, prima di ogni cosa, che così come nel settore degli amplificatore il nome di David è strettamente connesso con Hiwatt, nel campo degli effetti non si può parlare di David Gilmour senza citare Pete Cornish.
Per capire chi è Pete Cornish riporto alcune righe che trovate sulla home page del suo sito:
“Pete Cornish, the creator of integrated guitar effects and amp routing systems for the worlds best known performers, has revolutionized the way music is performed: we allow you to “Free The Tone” and enjoy the artistry of music making both live on stage and in the studio.”

…che tradotto volgarmente in Italiano suona più o meno così:
“Pete Cornish, ideatore di sistemi integrati di amplificazione ed effetti per chitarra per i migliori chitarristi del mondo, ha rivoluzionato il modo di fare musica: vi permettiamo di “liberare il tono (sound)” e di godere dell’arte di fare musica sia dal vivo sia in studio”

Veniamo ai due album/tour di cui parlavamo prima.

“The Division Bell” (anno 1994) è l’ultimo album dei Pink Floyd di inediti registrato in studio (il dodicesimo della loro discografia), in questo album e soprattutto nel tour che ne è seguito David ha utilizzato una “sezione effetti” molto complessa, risultato di anni di evoluzioni ed elaborazioni.

L’album “On An Island” invece è il terzo album da solista di David Gilmour e rappresenta l’inizio della sua nuova carriera da solista dopo i Pink Floyd. In questo album (e nel relativo tour) David ha utilizzato nuovi effetti e soprattutto una loro nuova organizzazione, anche in considerazione delle differenti sonorità dell’album e della band che lo supportava.

 

 

THE DIVISION BELL

Cominciamo quindi partendo dal tour PULSE (The Division Bell) del 1994.

Per prima cosa esaminiamo la parte alta del mobile rack effetti… troviamo i pedali usati da David che sono

1. Boss CS-2 compressor
2. ProCo RAT II
3. Pete Cornish P-2 (elaborazione di Cornish partendo da un “Big Muff”)
4. Boss GE-7 graphic EQ (usato con il RAT)
5. MXR Dynacomp
6. Ibanez CP-9 compressor
7. Boss MZ-2
8. Chandler Tube Driver

1. Pete Cornish Soft Sustain
2. Sovtek Big Muff II
3. Chandler Tube Driver
4. Boss GE-7 graphic EQ (alti)
5. Boss GE-7 graphic EQ (bassi)
6. Boss GE-7 graphic EQ (medi)

I pedali sono collegati attraverso la seguente catena:

Boss CS-2 -> MXR Dynacomp -> Ibanez CP-9 -> Digitech Whammy -> Boss MZ-2 -> Pete Cornish P-2 -> Tube Driver #1 (clean) -> RAT + Boss GE-7 -> Pete Cornish SS-2 +Boss GE-7 -> Sovtek Big Muff -> Tube Driver #2 (overdrive) -> rack

L’unita rack vera e propria invece è costituita da

FX1 Furman PL-8 power conditioner (usato anche per la gestione dell’illuminazione del rack)
FX2 Pete Cornish routing system
FX3 Pete Cornish Acoustic Preamp + D.I.
FX4 Alembic F-2B tube preamp
FX5 Peterson R450 Strobe tuner
FX6 EMO Power Distribution System

FX1 Furman PL-8 power conditioner (usato anche per la gestione dell’illuminazione del rack)
FX2 TC Electronics TC-2290 Digital Delay
FX3 Uni-Vibe
FX4 DigiTech ISP-33B Super Harmony pitch shifter (controllato da un pedale Ernie Ball)
FX5 Lexicon PCM-70 digital effects processor
FX6 MXR Digital Delay System II
–Sistema di ventilazione
FX7 Phil Taylor rack unit (unità custom con 4 effetti)
– Electro Harmonix Electric Mistress
– Boss CE2 chorus
– Demeter Tremulator
– Boss CE2 chorus
FX8 Dynacord CLS-222 (simulatore Leslie)
–Sistema di ventilazione
FX9 Samson UR-5 UHF (ricevitore wireless)
FX10Peterson R450 Strobe tuner

Il tutto gestito da David con una pedaliera midi realizzata da Bob Bradshaw che grazie al sistema di routing ideato da Pete Cornish era in grado di far selezionare a Gilmour sia i singoli effetti, sia diverse combinazioni preselezionate.

 

 

ON AN ISLAND

Per le regitrazioni dell’album e per il successivo tour, David si affida nuovamente a Pete Cornish per quanto riguarda la progettazione e la realizazione delle unità effetti.
Cornish realizza per Gilmour una nuova pedaliera valvolare e semplifica molto la catena effetti, aggiornando il rack visto fino al tour Pulse e razionalizando l’uso dei singoli processori.
Introduce inoltre una nuova interfaccia, chiamata “Sound on Sound” che permette a David di creare dei tappeti sonori utilizzzando la propria catena effetti, sui quali poi suona i suoi assoli e intere canzoni.

Vediamo quindi questa configurazione

David Gilmour’s All Tube Effects Board – Serial Number 0595

Pete Cornish Tube Buffer
Demeter Compulator
–Send – Return #1 (Whammy)
Pete Cornish G-2
Pete Cornish P-1 (elaborazione di Cornish partendo da un “Big Muff Ram’s Head”)
Pete Cornish SS-2
BK Butler Tube Driver (per pulito)
BK Butler Tube Driver (per overdrive)
–Send – Return #2 (UniVibe)
Boss GE-7
–Send – Return #3 (Volume)
Pete Cornish Tape Echo Simulator
–Send – Return #4 (Delay MXR)
Pete Cornish Custom Stereo Chorus
Pete Cornish Tube Line Drivers

L’unita rack vera e propria invece è costituita da

Roland SDD-3000 delay (usato anche per l’effetto “Sound on Sound”)
Furman PL-8 Power Conditioner
MXR Digital Delay System model II
Pete Cornish “Sound on Sound” unit
Digitech IPS 33B harmonizer
Univox Uni-Vibe
Peterson R450 Strobe tuner
2 Avalon U5 mono instrument class A DI Preamplifier
– upgraded to 3 in May for the summer European tour.

L’amplificazione è realizzato con 3 amplificatori HHIWATT DR103 che pilotano una cassa WEM 4×12 ed una cassa Marshall 4×12, mentre il terzo amplificatore è usato per l’interfaccia “Sound on Sound”

Sistema “Sound on Sound”
Il sistema ideato da Pete Cornish permette a Gilmour di suonare un tappeto sonoro sul quale realizzare poi i suoi assoli, come ad esempio con il brano di apertura del concerto “Shine On You Crazy Diamond”.
Sostanzialmente il sistema funziona in questo modo: il suono proveniente dalla chitarra entra nell’unità Sound on Sound che funziona come un A/B switch, da qui il suono entra in un Delay digitale Roland che ha un setting da Long Delay e che in questo modo quindi mantiene il suono con un sustain lunghissimo.
In questo modo Gilmour sostanzialmente suona un accordo che poi viene tenuto con un sustain lunghissimo e su questo suona i suoli assoli, passando dal sistema con sustain a quello normale attraverso lo switch A/B.

 

 

Tutte le foto ed i marchi citati sono di proprietà esclusiva dei rispettivi titolari.
Le foto sono state tratte da ricerche online e rimangono di proprietà esclusiva dei proprietari.

135 comments

  1. scusate a tutti la domanda….io che sono in procinto di acquistare una pedaliera….quale mic consigliate tra la boss gt10 e la m13???aspetto risposte!!!

  2. Scusa se ti scomodo ancora giampaolo ma in sostituzione del muff (cioè in merito alle saturazioni massive di zio david) quale unità di cornish mi consigli di piazzarci, G-2, P-2 o SS-3 cioè quale dei tre è il vero muff ripreso da cornish da boostare con il bk butler? Poi volevo sapere a proposito del G2 e del P2, che cornish fabrica anche insieme all’SS-3 e li chiama appunto G-2/SS-3 DUPLEX e P-2/SS-3 DUPLEX, quale di queste due unità “duplex” (poste sempre prima dell butler) si potrebebro avvicinare di più al sound di gilmour?

    • Giampaolo

      Il G-2 ed il P-2 assomigliano entrambi al Muff… da cui traggono spunto.

      Il G-2 è forse più vicino ad un fuzz… è realizzato con componenti al Germanio e da un punto di vista del sound, lo puoi immaginare come un incrocio tra un Fuzz ed un Muff.
      Il P-2 invece è tipicamente un Muff… come sound molto vicino al Sovtek.

      Entrambe le unità (anche nella configurazione duplex) richiamano molto il sound Gilmour: dipende da quale “periodo” sonoro vuoi riprodurre…
      il G-2 è più vicino al periodo di Meddle/The Dark Side Of The Moon, mentre il P-2 richiama più le sonorità “moderne”.

      • mamma sei un pozzo minerario di informazioni! grandissimo! era proprio quello che mi serviva penso che se mai i soldi mi assisteranno (mesi e mesi a sgobbare cioè) allora opterò per il p-2 combinato cn l’ss-3…il sound della royal albert hall o comunque le sonorità moderne mi affascinano in modo particolare…poi per la parte “vintage” il vecchio sola sound del mio maestro è imbattibile! … che nomi poi sola sound altro che sola…e se boostassi il p-2 con il butler credi verrebbe una cosa grandiosa o una cosetta così?

  3. Scusa IL DISTURBO Giamp
    SAI PER CASO COM è CONFIGURATA LA CATENA EFX IN MARRONED ? ED IL SETTAGGIO DEL DELAY? IL DELAY è ANALOGICO ,TAPE O DIGITAL?
    GRAZIE TE NE SAREI GRATO

  4. gilmourgiovimen

    è tutto molto bello ed istruttivo, ma per uno come me che suona da solo in uno studio, è tutto inraggiungibile, sopratutto per la parte economica, pensate che io suono “Gilmour “con una stratocaster 50es annivers settaggio emg DG 20 e come effetti ,una pedalboart della boss GT 10. grazie a tutti….ciao

  5. Ciao Giamapolo. Una domanda semplice: sapresti dirmi come è la polarità del jack per alimentare l’mxr dynacomp M102?
    non riesco a trovarlo da nessuna parte…potresti aiutarmi?
    Un saluto
    Riccardo

  6. E come posso farti per capire di che anno è?
    Comunque penso che sia recente… l’ho comprato usato.

  7. scusa ho sbagliato scrivendo…..
    E come posso fare per farti capire di che anno è?
    Comunque penso che sia recente… l’ho comprato usato.

  8. Ciao Giampaolo, per la questione delle polarità mi sono aggiustato..
    So che ti scrivono tante persone, posso capire.
    Adesso nella mia pedalboard ho gli effetti che mi servono, un bell’alimentatore e i cavetti per alimentarli, e fin qua ok.
    Dovrei fare i cavetti per collegare i vari pedali.
    Sapresti consigliarmi dove poter acquistare cavo e jack di buona anzi ottima qualità?
    Vorrei fare un bel lavoro e stare tranquillo, perchè sono un pò stanco di prendere le cose cercando di risparmiare e poi ho sempre problemi..
    Spero tu mi capisca..
    Poi ho anche un amico che mi può aiutare nelle varie saldature..
    Spero in una tua risposta..
    P.s. Guardavo le tue pedaliere e sono rimasto a bocca aperta! Complimenti davvero!
    Un saluto Riccardo. Ciao!

    • Giampaolo

      Ciao Riccardo, approfitto del tuo commento per scusarmi con tutti quelli a cui rispondo in ritardo o (a volte) non rispondo proprio.
      Purtroppo a volte si accavallano tante cose, tanti progetti… il blog continua a crescere in modo impressionante… e capita di tanto in tanto di non riuscire a stare dietro a tutto; poi magari qualche commento passa nella seconda pagina dei commenti ed io mi dimentico di rispodere.

      Comunque riguardo ai cavi ci sono diversi marchio sul mercato che vendono sia materiale “sfuso” con cui realizzare i propri cavi, sia cavi (professionali o semi professionali) già pronti.

      I cavi che collegano i pedali spesso sono più delicati (anche da realizzare) di quelli che vanno dallo strumenti agli effetti o dagli effetti all’amp.
      Ti consiglio di dare un’occhiata anche ai cavi già pronti, ma andando su prodotti di fascia alta (semipro o pro).

  9. Non fa niente per le risposte, posso capire benissimo.
    Quindi mi dici di comprarli già pronti i cavetti? Bene.
    Mi potresti dare qualche sito che vorrei fare l’ordine al più presto!
    In pratica dovrei acquistare una decina di cavetti ( per averne anche qualche d’uno di scorta ),
    di una lunghezza di 10 cm più o meno..
    Non saprei proprio dove orientarmi..

  10. Ciao giampaolo!
    Io sono un possessore di un electro Harmonix Small Stone SS1 Eh4800,
    e volevo chiederti come andava alimentato, se a 9v dc oppure a 9v ac, e poi se potevi farmi sapere la polarità del jack da 3,5 mm.
    Spero in una risposta. Questo sito ormai è diventato un appuntamento quotidiano…
    Spero di non rompere.. è solo che mi fido della tua professionalità…
    Ciao Giampà!

  11. Ciao Giampaolo,
    Secondo te è migliore la pedaliera boss gt-8, o boss gt-10?
    Grazie e buon anno!

  12. line 6 (hd 500) da paura!!!! questa è una pedaliera!!!! nulla da togliere alla gt-10….. ma la boss non è delle migliori. ciao raga e buon rock a tutti!!!:()

  13. che ne dici giamp…..

  14. non sò se può interessare… un mio amico ha riprodotto con massima fedeltà il sound di gilmour!!!!! bè vi dico che ha speso intorno hai 12000 euro fin’ora…. (è da paura il risultato)…. dice che ancora non è riuscito a completare “l’opera” ma nello stesso tempo s’è dovuto fermare con gli acquisti!!!! poi un giorno vi far la lista degli effetti che ha e magari far sapere il costo di ognuno!!!!! comunque alcuni tipo l’ha pagati 900 euro se non di più!!!!!! ciaossss

  15. non è una pedaliera… è una navicella spaziale:-/ ci sono rimasto proprio di merda quando ho visto tutta quella roba….. ma poi apena l’ho sentito ho detto……”cazzo! è identico!!!!!!”

  16. vitaliano fulciniti

    buon pomeriggio Giampaolo(vista l’ora),secondo te un’alternativa economica di compressore tipo behringer potrebbe essere una soluzione per avere un sustain e una compressione ottimale? come sempre grazie per la disponibilità e grazie anche al tuo suggerimanto del DE7 IBANEZ, alternativa eccezionale ai più costosi. Un abbraccio ciao

    • Giampaolo

      Ciao,
      come compressore a mio avviso il Demeter Compulator non ha rivali… una compressione fantastica ed un sound caldissimo.

      E si trova anche facilmente in versione clone. 😉

  17. Ciao Giampaolo,

    a proposito del tour Delicate Sound of Thunder, dove hai letto che il Cornish Big Muff sia in realtà il P-2?
    Non potrebbe trattarsi invece del P-1?

    Grazie

  18. Ciao Giampaolo, ho bisogno di un delicato e prezioso parere..
    Dovendo suonare in cuffia il mio Fender 212r non ha l’uscita adatta come ben saprai.. Molti multieffetto come i POD della Line6 hanno l’uscita jack standard per le cuffie o auricolari, ma i migliori stompbox come l’M13/M9/M5 hanno solo semplice uscita OUT (mono o stereo).
    E’ possibile collegare una cuffia in quest’ultima porta con un adattatore jack da 1,4″ a 1,8″ e quindi fare a meno dell’amp? Sarebbe una comodità incredibile visto che l’M5 fa perfettamente al caso mio.
    Grazie in anticipo!

    • Giampaolo

      Ciao Gianni,
      no non puoi collegare le cuffie direttamente sull’out dell’M13… devi usare nel mezzo un amp o anche un simulatore.
      Ci sono molte possibilità anche a basso costo… tipo i vari Vox Amplug… tanto per citarne uno.

      • Grazie mille! Si trova sempre poco di esauriente in giro e i consigli di un gilmouriano sono il meglio ; ) sapevo dei mini amp ma non che fossero tanto comodi.. Volendo usare comunque l’ “M” Line6 posso collegarci sull’OUT il Vox amPLUG e da lì le cuffie?
        ( Quindi chitarra + multieffetto + miniamp + cuffie ).

        Gianni

  19. Ciao, grande blog 😉
    Avendo il Dyna Comp, volevo chiederti se mi consigliavi accoppiarci il Big Muff o il Rat II ..?

  20. Ciao, vorrei sapere che pedali mi conviene usare per l’assolo di high hopes, ovviamente senza spendere troppo.
    Grazie

  21. Ciao Ragazzi, vorrei un vostro parere per l’acquisto di un pikup seymour duncan tipo SSL-1 e il SSL-5 Vorrei sapere la differenza tra questi due , lo vorrei montare sulla mia strato al ponte……

    • Il materiale con cui sono fatti è lo stesso, la differenza pare stia nel numero di giri del rame che compone l’avvolgimento.
      Suonano ambedue molto bene ma l’SSL-5 è più “PINK”, l’SSL-1 è più adatto per essere montato al manico

  22. Giampaolo ciao…avrei bisogno di un tuo prezioso consiglio…ho un ram’s head del 73…pensavo di usare il colorsound powerboost per il mild overdrive,per boostare più che altro…ma come overdrive mi consigli il tube driver,il G2 o l SS3?ti sarei molto grato se mi rispondessi…:) grazie e complimenti!

    • Giampaolo

      Ciao Nicolò,
      sono tutti ottimi pedali… personalmente quello che preferisco di più è il Tube Driver BK con valvola 12AU7.

      • Grazie mille,Tube driver ordinato…ho fatto la pazzia ed ho scritto a Cornish per essere messo in lista per l SS3…6/9 mesi di attesa…a setup completo ti invio le foto!Grazie per la risposta e ancora complimenti!:)

  23. Ciao Gianpaolo ti scrivo per porti la seguente domanda. Spesso si parla di boost dopo il distorsore come il tub driver dop il big muff. Lo scopo sarebbe quello di aumentare il livello del segnale per sfruttare la saturazione dell’ampli. Ma allora lo stesso effetto lo posso ottenere semplicemente aumentando il gain dell’ampli e riducendone il volume di output?
    ciao grazie mille!

    • Ciao, in teoria sarebbe lo stesso, ma in pratica il booster lo attivi quando ti serve (in genere per l’assolo) e ti modifica parecchio il suono per quanto riguarda sopratutto le componenti frequenziali dei medi e degli alti. In genere anche questa proprietà è richiesta per gli assoli. A seconda del booster quindi il segnale cambia…e un booster valvolare te lo fa diventare pieno e caldo come piace a noi!

  24. Ciao giampaolo, intanto auguri di buona pasqua.
    Aiutami col setup, emg dg20, eh small clone, mistress stereo, ibanez ts9, distorsore luix ariete (non so se lo conosci, ottimo per sorrow), Dynacomp, tc nova repeater.
    Ho dei dubbi sulla posizione del dynacomp, perche se lo anticipo nella catena perde di sostanza, con questa configurazione in questa sequesza ho piu o meno quello che cercavo…. eppure manca qualcosa per avvicinarmi un po di piu allo zio. Cosa mi consigli ?? Ciao, sandro.

    • Buondì, questa mattina ho rispolverato il big muff germanium, credi che questo pedale inserito (dove ?) nella catena puo aiutarmi ??? Ciaooo

    • Giampaolo

      Ciao Sandro, io il compressore lo uso sempre ad inizio catena.
      Il compressore in realtà lavora tanto meglio quanto non se ne sente la presenza… nel senso che, anche se porta sempre comunque un piccolo aumento del gain, non deve però avere una funzione di boost.
      Non so se quella che hai scritto è la catena effetti così come collegata… ma nel caso scambierei sicuramente l’ordine del compressore e del chorus (che andrebbe dopo i distorsori)

      • …. sì la sequenza è quella però l’ho modificata, ho messo prima il compressore poi i distorsorì poi gli effetti di modulazione infine il Delay adesso va molto meglio, la Sequenza dei distorsori é la seguente, rams head (clone Luix) ts9 ibanez e big muff germanium. Va molto molto meglio, in effetti ho notato che il compressore secondo dov’è posizionato cambia notevolmente Il risultato finale add inizio catena lavora decisamente meglio grazie dei consigli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org