BLACK STRATO GILMOUR REPLICA

Vicino alla Red Strat non poteva certo mancare la Black Strat. E quindi ecco qui la mia replica della mitica Black Strat di Gilmour.

Questa versione della Black Strat Replica è la mia personale versione della chitarra di Gilmour e non la versione realizzata da Fender… quindi ho cercato di ricreare il più possibile il sound dell’originale.

Queste le caratteristiche della Black Strat Replica:
– Corpo Fender Stratocaster in Ontano (Alder) Black
– Manico Fender Stratocaster Mexican 50 Riessue in Acero (maple) Yellow Vintage
– Meccaniche Fender Vintage
– Ponte Fender Vintage a 6 fori
– Leva corta custom come quella utilizzata da Gilmour
– Battipenna nero con controlli di tono e cover pickup bianche
– Pickup al manico : Fender Custom Shop ’69
– Pickup al centro : Fender Custom Shop ’69
– Pickup al ponte : Seymour Duncan SSL-5
– Switch per attivazione combinazione pickup al manico

Come detto la mia Replica cerca di ricreare il sound dell’originale e quindi al ponte monta un Seymour Duncan SSL-5, che dopo molte prove e comparazioni, si è rivelato il pickup più vicino al sound dell’originale pickup custom di David Gilmour.

Anche lo switch per la combinazione pickup manico/ponte è la stessa usata da David e realizzata partendo da alcuni schemi originali.

Questo switch consente di attivare una ulteriore combinazione di pickup che si va a sommare con quella del selettore a 5 vie.

Il modo in cui tale selettore funziona è piuttosto semplice e proprio per questo motivo esistono diversi modi per ottenre lo stesso risultato… queste differenti modalità con cui si può arrivare alla combinazione neckbridge hanno portato a creare molta confusione in merito al funzionamento di base e spesso ci si confonde le idee (come è capitato anche al sottoscritto).

Cominciamo quindi con il ripassare il funzionamento base del selettore a 5 vie nello standard Fender

5way switch

Come si vede quindi, nel suo funzionamento standard il selettore ci permette di avere le seguenti combinazioni:
posizione 1 – pickup manico
posizione 2 – pickup manico + medio
posizione 3 – pickup medio
posizione 4 – pickup medio + ponte
posizione 5 – pickup ponte

Vediamo ora cosa succede quando si attiva lo switch.
Prima di tutto cominciamo con il dire che lo switch lavora sul segnale del pickup al manico (neck).

La configurazione con lo switch è la seguente

neck/bridgeswitch

Come si vede quindi, in posizione off il deviatore non introduce nessuna variazione, in quanto in questa posizione il segnale proveniente dal pickup al manico viene deviato sul polo non connesso; con il deviatore in posizione on, invece, il segnale proveniente dal pickup al manico viene inviato al polo connesso con il comune del selettore a 5 vie e quindi al segnale generale (deviatore->5way switch common->volume pot).

Quello che accade, quindi, quando si attiva il deviatore è che, indipendentemente da come sia posizionato il selettore a 5 vie, al segnale che dal selettore va verso il controllo di volume, viene sommato il segnale proveniente dal pickup al manico.

Questo significa che alle combinazioni che abbiamo visto prima
posizione 1 – pickup manico
posizione 2 – pickup manico + medio
posizione 3 – pickup medio
posizione 4 – pickup medio + ponte
posizione 5 – pickup ponte

va sempre aggiunto anche il segnale proveniente dal pickup al manico
posizione 1 – pickup manico
posizione 2 – pickup manico + medio
posizione 3 – pickup medio +pickup manico
posizione 4 – pickup medio + ponte + pickup manico
posizione 5 – pickup ponte + pickup manico

C’e’ da notare quindi come sostanzialmente le prime 3 posizioni non abbiano grandi cambiamenti, mentre i cambiamenti più importanti sono realtivi alla posizione 4 e 5; in particolare la modalità maggiormente usata è proprio la 5 nella quale si ottiene la combinazione ponte/manico dal quale tale modifica prender proprio il nome NECK/BRIDGE.

Questo è lo schema definitivo per il cablaggio

neck/bridgeswitch

Qualche foto delle diverse parti utilizzate, appena possibile inserirò anche quelle della chitarra completa.

AGGIORNAMENTO 2013

Nella continua ricerca di un sound sempre migliore, ho deciso di cambiare i pickup.
Dopo aver provato molte diverse soluzioni, mi sono imbattuto nel DG SET di ROMANO BURINI, che ho trovato bellissimo.

Ed ora la mia black strat monta un DG SET ROMANO BURINI.

Qui trovate la recensione completa dei pickup
RECENSIONE DG SET ROMANO BURINI

473 comments

  1. Ciao Giampaolo.. Parlando del Frontman 212R una volta mia accennasti del classico rumore o ronzio della strato, e di evitarlo con la schermatura.. Pensi che la mia ne abbia bisogno anche se ha ancora 7 mesi e di problemi del genere non ne ho avuti ancora? Grazie in anticipo 😉

  2. Perfettissimo ma il condensatore 2,22 o 0,47?

  3. Ciao senti ho seguito passo passo lo schema ma purtoppo non finziona nulla cioè una volta fatto il wiring la schermatura montato tutto anche le corde vado ad attaccarla al jack non esce nulla com’è possibile?

  4. ciao, innanzitutto complimenti per il tuo blog.
    vorrei chiederti una cosa riguardo al sistema per mettere in serie il pickup al ponte. Ho una stratocaster e ho provato anch io a farlo fare. Il liutaio mi ha però detto che per poterlo fare è necessario un selettore multi-switch (così l’ha chiamato) per fare il collegamento. quello che monta la mia strato è invece standard a 5 posizioni. In cosa consiste questo tipo di selettore? dove lo posso recuperare?

    grazie

    • Giampaolo

      Puoi aggiungere (come nella Black Strat) uno switch (a levetta) per inserire o disinserire la combinazione neck/bridge.
      Se invece non vuoi inserire uno switch, potresti provare anche con un potenziometro volume del tipo push/pull.

      Personalmente preferisco l’opzione con deviatore a levetta. (switch)

  5. bellissima anche questa guida….del resto come tutto il blog…la mia domanda è questa: una Strato classic 50 è una buona base di partenza???

  6. Ciao Giampaolo,
    volevo chiederti un consiglio riguardo i pickup: io sono riuscito a trovarli tutti e tre però, per quanto riguarda il Fender Custom Shop Fat 50, ne ho trovato uno che sarebbe per la posizione MIDDLE. Pensi che si possa usare comunque al NECK oppure scambiarlo con il Fender Custom Shop ‘69 precluderebbe di molto il risultato complessivo?

    • Giampaolo

      Ciao Massimo,
      spostare un pickup pensto per il middle sul neck, può darti qualche piccolo problema sul guadagno, che eventualmente potresti provare a contrastare regolando l’altezza del pickup stesso.
      Scambiarlo con il CS69 è anche una possibilità valida… anche perchè (come ho detto altre volte) i pickup originali di David sulla Black Strat sono dei Fender Standard degli anni ’60, quindi usando dei CS69 non ci si discosta molto.

      Come sempre il consiglio migliore che posso darti è quello di provare e ascoltare con le tue orecchie… se il suono ti soddisfa allora è ok, altrimenti puoi provare ad invertire.
      Ciao!

  7. ciao Gianpaolo volevo un consiglio ho una fender classic 50 e volevo cambiare i pick up ho trovato un sd ssl5- ssl1-custom 69 in che ordine posso metterli io avevo pensato ssl5 al ponte ssl1 al manico e cs 69 al centro cosa ne dici?

  8. Grazie Giampaolo per il tuo consiglio riguardo ai Pickup, credo che userò 2 CS69 al neck e al mid e ssl1 al bridge. Ora un’ultima richiesta: il mini switch per attivazione combinazione pickup al manico deve essere del tipo “on-off-on” oppure “on-on”?
    Se mi rispondi anche a questa te ne sarò grato!
    Ciao e grazie.

    • Giampaolo

      Va bene un normale deviatore a levetta due posizioni… quindi “on-on”.
      Ciao 😉

      • Ho provato la modifica con uno switch on -on sulla strato eric clapton, ma in posizione off il pick al manico e al centro si abbassano di volume.
        E’ possibile fare, quindi questa modifica su questo tipo di chitarra o il pre montato dentro causa qualche problema, che tu sappia ?

        Grazie

  9. Ciao Gianpaolo
    non so se ti è apparsa la mia domanda, volevo un consiglio su come posizionare i pick up sd ssl1 -ssl5- cs 69 ti ringrazio per la risposta ciao complimenti x il blog

    • Giampaolo

      Ciao Nino,
      come mai due SD SSL ??? comunque terrei il CS69 al manico ed uno degli SSL al ponte… in modo da non avere due SSL insieme quando si attiva l’opzione neck/bridge.

  10. Ciao Giampaolo,
    ti volevo chiedere cosa hai messo tra lo switch e il battipenna per far uscire il meno possibile la levetta..
    Grazie

  11. Ciao Giampaolo,
    Interessa anche a me l’argomento aperto da Simone: “Cosa hai messo tra lo switch e il battipenna per far uscire il meno possibile la levetta?”
    Se Ci rispondi Ci fai FELICI!!!!!

  12. Giampaolo

    Ciao,
    ho messo un piccolo pezzo di plastica dura bianca, alta 4/5 centimetri e forata al centro, dove passa la levetta.

  13. ciao Gianpaolo
    quindi mi sconsigli di montare ssl5 e ssl1 INSIEME? ma se lasciassi un pick up di serie della classic 50 (non trovo il fat 50) potrei lasciare l’originale al neck cs 69 middle
    ssl1 o ssl5? mi aiuti grazie

  14. Ciao Giampaolo,
    ho una domanda riguardo il mini switch: hai tolto una “linguetta”? Cerco di spiegarmi meglio, il mini switch che ho preso io (on-on) ha tre “linguette” ma nella tua foto vedo che le “linguette” sono due! Come mai? puoi dirmi cosa hai fatto? Te ne sarei molto grato.

  15. Grazie, sei sempre molto disponibile! Sei un grande!!!!!!

  16. Gentile e bravo Giampaolo, un consiglio per favore se è normale che la combinazione 4 (configurazione stratocaster normale) dia un suono privo di bassi e nasale come se i magneti fossero in controfase. Sia la 3 che la 5 vanno bene, dunque i magneti singoli suonano, combinati si nasalizzano. Questo accade con il deviatore off. Dunque il nuovo collegamento funziona benissimo. Grazie. Giorgio

  17. Che sbadato !!! Avrei dovuto dire che la combinazione è tra un noiseless ed un duncan. Grazie

  18. Salve Giampaolo, ringrazio ugualmente anche se ho risolto l’arcano. Grazie. Giorgio

  19. … che poi arcano non era se fossi stato più attento al tuo disegno. Suonava come controfase ed infatti ho invertito nonostante i colori per cui: bianco a massa e nero al selettore. Grazie.

  20. si puo’ avere questo schema per montare lo switch tipo (il grande) Gilmour ? grazie

    • Giampaolo

      Ciao Sandro,
      puoi prendere come riferimento l’immagine dello “schema definitivo del cablaggio”.

      Lo switch è un normale deviatore a levetta 2 vie… on-on

  21. che ne pensi di questi pick up ??
    http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=390184459768
    grazie per la tua onnipresente disponibilita’….

  22. ho seguito lo schema ed ho realizzato la mia prima modifica !!! funziona … la chitarra in questione è una Castley economina Gilmour style. Devo dire che per quanto l’ho pagata cambiando un po di cose suona proprio bene. Grazie Giampaolo !!! …

    • ci sono 2 cose che non mi sono chiare pero’, il pick up al ponte è un fender quindi NON l’ho montato in controfase ( credo di aver fatto bene) come si richiedeva per un seymour dancan l’altra cosa è questa, il filo arancione (sul tuo schema) che attraversa in diagonale il selettore delle 5 posizioni dove va saldato ? io ho un selettore a 5 diverso da quello nello schema. io l’ho saldato nell’unico contatto dove non i sono altri fili. credo di aver fatto bene visto che funziona tutto… ciao e grazie..

  23. Foto della Castley modificata …. GRAZIEEE Giampaolo !!!

    http://img213.imageshack.us/slideshow/webplayer.php?id=finita.jpg

  24. Hallo,
    erst mal Respekt. Super Seite und vor allem Super Teile die du dir gebaut hast. Angefangen von der BlackStrat bis zum Pedalboard. Super.
    Eine Frage hätte ich aber.
    kann es sein das es zwischen den Pickguards mit 11 Loch auch noch Unterschiede gibt.
    Und zwar von der anordnung der Bohrungen??
    Vielen Dank im Voraus!!

    • Giampaolo

      Hi, thanks.
      Unfortunately I do not speak German well, I tried to use the google translator but I could not understand the question …
      Can you write it in English?
      Thank’s!

  25. Excuse.
    Is it possible that there differences between Pickguards with 11 holes of the order there?
    I hope my English is sufficient.
    Thank you very much

  26. and respect for you Website.

  27. Thank´s for answer,
    but i have two pics with 11 holes but not the same.
    Please look on my Website: hst-berlin.bplaced.net/home.htm
    go to PRIVAT-DOWNLOADS-PHOTOS- There is a pic.
    Thanks.
    The Website is under construction.

  28. ok. So I have no standard.
    Do I need to pay attention.
    Thanks for the quick response.
    Still a good time

  29. Ciao Giampaolo,

    troppo interessante il tuo sito!!
    Vorrei chiederti un parere: sto modificando la mia strat per avere una simile alla black strat.
    Ho giá un SSL1 per il ponte. Per le posizioni neck e bridge, la cosa é piú ardua perché é difficile trovarli singoli (si trova solo tutto il set).
    Ho trovato 1 custom shop ’69 (neck), 1 FAT ’50 (middle) e tutto il set FAT ’50.
    Cosa mi conviene prendere?
    1) FAT al neck e middle
    2) FAT al neck + ’69 al middle

    In pratica mi chiedo se un pick destinato alla posizione neck é costruttivamente diverso da uno destinato al middle.

    Grazie mille per i tuoi preziosi consigli!!

    Ciao

    Fab

  30. http://www.musikding.de

    sito commerciale, non so se è possibile pubblicarlo … pero’ ci sono molte cose per modificare le nostre chitarre con pezzi di ricambio e non solo. Sito tedesco, costi dei pezzi e spedizione veramente OTTIMI …. non è mio parente he eh eh…. ciao a tutti.

  31. Ciao Giampaolo, ho apprezzato molto il tuo aiuto durante la fase di assemblaggio della mia copia della Black Strat di Gilmour e volevo renderti partecipe della mia soddisfazione per “l’esemplare” che ne è uscito. Ti lascio il link per vedere (se vuoi!) le foto della chitarra finita.

    <embed type="application/x-shockwave-flash" src="http://picasaweb.google.it/s/c/bin/slideshow.swf&quot; width="288" height="192" flashvars="host=picasaweb.google.it&hl=it&feat=flashalbum&RGB=0x000000&feed=http%3A%2F%2Fpicasaweb.google.it%2Fdata%2Ffeed%2Fapi%2Fus

    Grazie ancora e… continua così!!!!

  32. Ti chiedo scusa ma il link che ti ho copiato non funziona. Ecco quello giusto:
    http://picasaweb.google.com/117391684158494859593/BlackStrat?feat=directlink

    Scusa ancora!

  33. Hi Giampaolo,
    Horst again.
    I must change my strings and have a problem with the tremolo. I would like to put the tremolo floating. Do they have a tip or a council for me? They have copied her guitar Pervekt. Therefore question I them.
    Many thanks for an answer.
    Take Care
    Horst

  34. Ciao Giampaolo,
    partendo da una fender strato american standard del 2009 cosa mi consiglieresti di tenere/sostituire dei pickup originali? SSl-1 al ponte?

    Luca

    • Giampaolo

      Volendo avere un sound alla Black Strat, direi che sicuramente al ponte va cambiato il pu originale con un SSL-1 o SSL-5 (inserendo poi lo switch)

      Poi si può decidere con più calma cosa fare al manico e al centro.

  35. Volendo un sound vintage per il p/u al manico l’originale non è bruttissimo….
    Il problema è riuscire a trovare un Fender cs69 senza che sia in un kit completo.

    Qualche suggerimento?

    Ciao e grazie,
    Luca

  36. Ciao Gianpaolo,
    se ti richiedessero di realizzare un modello di Black strat da rivendere, potresti farlo?

    Grazie

  37. Ti ripongo il quesito:
    Ho provato la modifica con lo switch on -on sulla stratocaster signatire eric clapton, ma lo switch è in posizione off (post saldatura) selezionando il pick al manico e quello al centro, questi, perdono volume.
    Questa modifica su questo tipo di chitarra è fattibile o il preamplificatore montato dentro causa qualche problema, che tu sappia ?

    Grazie

    • Giampaolo

      Ciao Gian,
      non ho mai fatto questa modifica direttamente su questa chitarra… ho provato a cercare ma non ho trovato info dettagliate su come lavori il preamp in oggetto, comunque qualche problema in effetti potrebbe anche esserci con questo tipo di combinazione.

  38. ciao Giampaolo,
    ti chiedo se hai mai provato il pu custom ’54, che al neck da DC 5.9k con 2.4 henries.
    Data la difficoltà a reperire il solo neck fat ’50 (ne ho comperato uno su ebay ma mi è arrivato con 6.2K!!!!) e dato che in un negozio ne ho trovato uno ’54 pensi che possa reggere come alternatova al fat ’50???

  39. gentilissimo giampaolo, sto tentando di costruirmi la blackstrat,mi sono arrivati i pickup,e ho notato che le viti in dotazione sono piu’ grandi del foro dei suddetti,non essendo un mago dell’ assemblaggio ti chiedo, gentilmente,se mi puoi dare un consiglio su come procedere. rimango in attesa.grazie!

  40. ho controllato meglio, e ho scoperto che i fori erano solo parzialmente otturati da una spece di cera,ora fila tutto ok! grazie mille comunque!

  41. gentilissimo giampaolo,avrei un altra domanda,ho notato che il cavo azzurro che va dall’ tono al selettore 5 vie, sulla mia chitarra è gia saldato all’ attacco che sul tuo schema è lasciato libero,e di conseguenza lascia libero quello dove va attaccato secondo il tuo schema,li devo invertire o li posso lasciare cosi? grazie mille e complimenti vivissimi per il tuo blog.

  42. questo blog e’ eccezzionale,dire utile e’ dire poco….veramente ben fatto complimenti!!

  43. I miei complimenti pià sinceri, sono letteralmente innnamorato di questo sito.
    Grazie a te, Giampaolo, ho modificato la mia strato highway (rossa) con il set emg dg20 ed inoltre ho acquistato una reissue57 nera a cui farò la modifica black strat a breve!

    Un paio di domande:
    – il decal sulla paletta della reissue57 che ho acquistato era rovinato; quindi metterò un decal nuovo: qualche consiglio sulla sua applicazione e su eventuali vernici da mettere prima/dopo nella zona del decal?
    – dove hai rimediato i manici MIM per le tue strat (non mi risulta che la fender venda manici)?

    ancora complimenti, massimo

  44. Ciao Giampaolo,
    sto cambiando i pick up alla mia american standard ed ho già preso un ssl 1.
    vanno bene al manico ed al centro i cs’69?penso che non ci dovrebbero essere problemi.
    invece vorrei dei chiarimenti riguardo ai potenziometri..vanno cambiati??
    grazie in anticipo della risposta..
    ..e complimenti!!!

    • Giampaolo

      Ciao Simone,
      al manico e centro puoi lasciare i CS69…
      …anche i pot, se sono quelli dell’elettronica originale Fender, li puoi tranquillamente lasciare.

      Giampaolo

  45. Ciao Giampaolo,
    volevo chiederti se applicando queste modifiche alla mia Fender otterrò esattamente il tipico suono della strato di Gilmour, come in questa esecuzione live di “mother” http://www.youtube.com/watch?v=r9rYXZnoMn0 (ascolta l’assolo).
    E poi chi può eseguire queste modifiche sulla chitarra? Un tecnico specializzato?
    Grazie in anticipo.

    • Giampaolo

      Ciao Francesco… ovviamente il suono di David è di David… è la sua anima, è il suo cuore, sono le sue mani, la sua attrezzatura e tutto il resto…
      …poi ci sono alcune modifiche o aggiustamenti, che si possono fare per ottenere un sound più simile a quello di Gilmour… e queste sono tra quelle.

      Le modifiche non sono molto complesse… le può fare un liutaio oppure le puoi fare anche da solo, se hai dimestichezza con lo strumento. 😉

      Giampaolo

  46. Ciao Giampaolo che dire il tuo blog e semplicemente straordinario, anni fa possedevo una bella strato che mi fu rubata (avevo 14 anni ora ne ho 48 🙁 ), e da un po di giorni mi è tornata la voglia di riprendermela e vorrei farne una copia della Black Strat che tu hai fatto per te, ti chiederei, partendo da una fender di produzione quale posso comprare e che più si adatta per farne poi le modifiche sopra riportate (SSL 1 + 2 x CS69, manico, ecc) ?
    Tu eventualmente saresti disposto a costruirne una da vendere ?

    • Giampaolo

      Ciao SteveDM,
      grazie per l’apprezzamento… 🙂

      Riguardo la Black Strat Replica… si può fare partendo da diverse strato di produzione, dipende molto dal gusto personale.

      Uno dei modelli con cui neho realizzate di più (compresa una delle mie) è la Fender Classic Series ’50, che si avvicina molto allo stile della Black originale, sia esteticamente sia musicalmente… e oltretutto ha un prezzo anche molto interessante.
      In questi giorni ne sto realizzando un paio, per due amici, proprio in questo modo.

      Se vuoi possiamo sentirci via email… 😉

  47. Ciao Giampaolo,

    Volevo chiederti dove si può comprare la Custom Vintage pedalboard.
    Esiste in commercio o è autocostruita partendo dai singoli pezzi?

    • Giampaolo

      Ciao Frank,
      la pedalboard non è in vendita… le ho costruite io a mano e sostanzialmente sono dei pezzi unici!

      Ora sto lavorando ad una nuova versione… la V3.

      Ciao
      Giampaolo

  48. Grazie Giampaolo; secondo te potrei farmela costruire da qualcuno?
    Oppure, se la dovessi assemblare io, sarebbe difficile? Cosa occorre?
    Grazie in anticipo.

  49. Okey, grazie.

    Allora per costruirla cosa occorrerebbe?
    Oppure mi consiglieresti una buona pedaliera che somigli alla V2, circa con gli stessi effetti?
    Grazie.

  50. ciao giampaolo, è il mio primo post e colgo l’occasione per ringraziarti dell’immenso e bellissimo lavoro che stai portando avanti, really!

    sto realizzando anche io una replica della black strat di david, partendo da una mexico classic 50 e mi è più o meno tutto chiaro circa gli switch e lo schema elettrico da seguire. l’unica cosa che davvero ignoro è il tipo di cavo utilizzare per il deviatore… presumo sia un normale cavo di potenza, ma non ne ho la certezza… e poi, c’è bisogno di una particolare sezione/diametro???

    approfitto della tua disponibilità per un’altra info… vorrei schermare il body della chitarra, c’è chi mi suggerisce della normale carta stagnola, va bene o è una bufala? se così fosse, dove posso reperire il classico copper foil per il rivestimento?

    grazie ancora per tutto, ciao.
    leo

    • Giampaolo

      Ciao Leo… e benvenuto!

      Il cavo da utilizzare nel deviatore è un normalissimo cavo del tutto uguale (anche come sezione) agli altri cavi utilizzati per collegare i vari potenziometri e pickup della tua strato.

      Per schermare il body ci sono varie tecniche… tra cui anche quella con i normali fogli di alluminio incollati sul retro del battipenna (se sprovvisto) e negli scassi del body.

      • ciao giampaolo,
        grazie mille per la pronta risposta…

        i cavi della circuitazione della mia strato li ho visti, ma, non ho capito se sono dei normalissimi cavi elettrici multifilo in rame (tipo quelli che si usano per le spine, per intenderci), ad anima singola o se hanno qualcosa di particolare.

        per la schermatura, il battipenna è già schermato, devo schermare il body. lascio la soluzione carta stagnola per ultima, qualora non dovessi riuscire a reperire il copper foil.

        posso chiederti anche come hai incollato al battipenna il pezzettino di plastica che hai usato da spessore per lo switch aggiuntivo? colla a caldo?

        perdona la mia ignoranza, ma vorrei procurarmi tutto il materiale, prima di smontare tutto, se resto con il lavoro incompleto sono fermo con la chitarra e non vorrei fermare i miei studi, visto che sono ancora pessimo…

        grazie ancora e ciao.
        leo

        • help me, please…

          grazie mille!

        • Giampaolo

          Nelle ultime Black Strat che ho fatto, sto usando una placchetta di alluminio sagomata a mano sulla quale viene avvitato lo switch e che a sua volta viene fissata con le viti del selettore e del pot di volume.
          E’ la soluzione migliore fin’ora sperimentata.

          Altrimenti puoi usare anche uno pezzo di biadesivo 3M quello spesso circa 1mm

          Il filo normalmente è del comune cavo elettrico in rame… ed è lo stesso che vedi utilizzato per tutti gli altri cablaggi.

      • Ciao Giampaolo ! ,la tastiera rimane con un colore più scuro !,si trova in commercio ? ,o col passare del tempo ” invecchiando ” assume questo colore ? . Grazie 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *