SISTEMA SOUND ON SOUND

Per quanti volessero capire meglio come funziona questo sistema, ho pensato di approfondire la spiegazione sul suo funzionamento.

Il sistema SOUND ON SOUND è stato usato da David per la prima volta in occasione del Meltdown Live nel 2001/2002: avendo la necessità di un tappeto sonoro su cui suonare “Shine on you crazy diamond” ma non essendo presenti le testiere (il concerto era acustico), utilizzò questa soluzione per generare un sottofondo con un accordo tenuto da un sustain lunghissimo, sul quale poi suonava il solo.
Questo sistema poi è stato usato da David anche nei concerti successivi e non solo in quelli acustici.

Sound On Sound

Come si vede il sistema Sound on Sound è in realtà esterno alla pedaliera e funziona in modo separato da essa.

Il segnale proveniente dalla chitarra, entra in un pedale volume (Ernie Ball) modificato per funzionare da switch A/B (usato solo per questa funzione): quando il pedale è a zero, ovvero volume zero, il segnale proveniente dalla chitarra viene deviato sulla catena effetti A, mentre quando si aumenta il volume il segnale viene deviato sulla catena effetti B.

La catena effetti A è la normale catena effetti usata da David che sostanzilamente è costituita dalla pedalboard CORNISH (con relativo rack) e dai due amplificatori HIWATT con casse WEM 4×12.

La catena effetti B è quella che produce il tappeto sonoro, attraverso un Digital Delay Roland SDD-3000 che riesce a produrre 30 secondi di sustain su un accordo suonato, questo tappeto poi va ad un terzo amplificatore HIWATT con relativa cassa WEM che vengono usati solo per questo effetto.

Quindi la sequenza è sostanzialmente questa:
– Suonare un accordo e aumentare il pedale volume in modo da far entrare in funzione il Digital Delay
– Portare il pedale volume a zero
– Suonare la frase del solo relativa all’accordo suonato
– Ricominciare la sequenza

27 comments

  1. oltre a dave.. ci sono altri artisti che usano il sos.? ho visto che il giga delay della boss ha la funzione sos incorporata…

  2. Hai capito che sistema! Geniale a dir poco. Ma c’è un collegamento diretto tra il “Sound on Sound” e il metodo quattro cavi che dovrei andare ad utilizzare sulla Digitech RP1000 di cui parlavamo? Tecnicamente comunque, penso che anche con un buon Delay non necessariamente un Delay Roland SDD-3000, si può ottenere qualcosa del genere, il problema sta nel modificare un pedale di volume per farlo funzionare da Switch per le due catene di effetti. Grazie, ciao ciao.

    • Giampaolo

      No il SOUND ON SOUND non ha alcun collegamento con il metodo quattro cavi.

      Invece del pedale volume modificato come switch, si può usare un pedale volume normale, con un pedale switch A/B (tipo boss) ottenendo lo stesso risultato.

  3. Ci voleva questo chiarimento, mi stava venendo un esaurimento nervoso. 🙂

  4. Ciao io per il sistema SoS, uso un semplicissimo set up dove oltre al canale pricipale,adopero un line selector della boss dal quale parte un segnale secondario chitarra in un economicissimo Zoom G2.Dopo vari mangiamenti di testa ed esaurimenti(anzi di più) e Miliardi…ma che dico …Milioni! spesi^^^^Ricopiate su un foglietto ciò che elenco,magari sara piu semplice e chiaro nel accingervi: Chitarra-Boss line selector(o Boss TU2-usando bypass)=1a uscita per catena effetti(io uso questa,ma voi usate cio che vi pare):compressore/bigmuff/TcelectronicsChorusflanger/BossDD2/ AMPLI &&& 2a uscita per VolumePedal/ZoomG2(con fantastici delay,da sbizzarrirsi,pensa ho venduto il TrexReplica che avevo comprato con enormi sacrifici UMANI!?)/quindi Mixerino Beringher/uscita per un ampli acustico o P.A. o Stereo Hi-fi casalingo.Perdendo un po di tempo ma non tantissimo pendo in un paio di ore riuscirete a settare il delay dello zoom con varie possibilità e sfumature per le diverse occasioni in cui dovrete esibire,memorizzare le patches e vai col pedale del volume…e che il caro Richard sia con voi mentre fate risplendere il Pazzo Diamante! Shine on you Saluti

    • Giampaolo

      Si il “cuore” del sistema (come detto) è il LINE SELECTOR… avendo quello si può fare tranquillamente il SOS con pedali/effetti “normali” e senza bisogno di spendere enormi capitali!

      • CI STO PROVANDO, MA MI VIENE UN DUBBIO, ESEGUO L’ACCORDO E SWICCIO SULL’ALTRO CANALE, FACCIO LE MIE COSE, POI CAMBIO ACCORDO, HO LA NUOVA “BASE” MA, MI RIMANE SOTTO IL PRECEDENTE !! IL TRUCCO STA NEL SETTARE IL SUSTAIN IN MODO CHE AL CAMBIO ORMAI SI ESAURISCE IL PRECEDENTE O C’è QUALCHE ALTRA SOLUZIONE ?
        MA IL PEDALE VOL. MODIFICATO; A/B NELLE POSIZIONI INTERMEDIE COME SI COMPORTA, è COME UN NORMALE INTERRUTTORE O A O B O Cè UNA PARTE DI MISCELAZIONE ?

    • Ciao,pur leggendo diversi articoli e video sul sistema SoS ho sempre un dubbio sull’utilizzo del A/B selector (LS-2) e il pedal volume su uscita 2 (verso il delay).
      Ogni volta che devo creare un tappeto sonoro devo agire prima su LS-2 e poi sul pedal oppure il selector deve essere configurato in un certo modo e quindi si agisce solo sul pedal?

  5. Domanda da deficente: voi parlate di un sistema che utilizzi un selettore all’inizio della catena; quindi selezionare la linea di effetti classica, e un’altra ausiliaria in cui mettere eventualmente un paio di pedali e un delay settato con una lunga ripetizione. Ma se io volessi mettere uno switch semplicemente prima del delay della linea 1 ed usare una linea 2 solo come delay? In questo modo io userei sia per il tappeto che per il solo la stessa catena di effetti, mantenendo alta anche la qualità del “tappeto”. Alla fine sarebbe così:
    guitara—catena effetti(senza delay)—switch—delay1 O delay2, ciascuno nel suo ampli!

    • Giampaolo

      Ci sono vari modi per realizzare il Sound On Sound… per esempio nella nuova Pedalboard V2 uso uno switch che altro non fa che “spostare” il pedale volume ed il delay 2 usato per il tappeto su un’altra linea.

  6. Ciao Giampaolo
    sperimento continuamente le varie possibilità di S0S-con il line selector -con una catena di effetti-con due catene di effetti-con un ampli atto a ricevere le due mandate-con due ampli che ricevono le due mandate separatamente ecc…
    Mi piacerebbe sapere che tipo di modifica si puo fare all ernie ball in modo che funga da switch. Io ho l’ernie vp junior ,andrebbe bene uguale? Seguendo la sequenza che elenchi e schema ben esposto con disegno, poi,visto e considerato che il Cornish dice che : the sound on sound effect ,isn’t an effect in form of pedal but rather the effect achieved when splitting the signal in two with a long delay assigned to one channel, basically an A/B router.Quindi la SoS unit non è altro che uno sdoppiatore di linea,o line selector oppure un looper fx amplificato bypas con booster.Io uso il sistema che ho esposto su.Ma sicuramente il migliore è quello che esponi tu con la modifica fatta all’Ernie-però la domanda sorge spontanea se L’Ernie modificato gia fa da A/B switch la SoS unit cosa è ? aquesto punto olo un interruttore per attivare il sos?

    • Giampaolo

      Ciao Stefano,
      l’unità SoS usata da David (e realizzata da Cornish) comprende tutto il sistema per il Sound on Sound, quindi anche l’unità Delay…
      …quando Pete parla del sistema SoS si riferisce a tutto il sistema.

      Nel mio caso, ad esempio, avendo nella pedalboard due delay, lo switch Sos non fa altro che prelevare il suono dopo il primo delay ed inviarlo all’uscita e prelevare il suono dopo il secondo delay ed inviarlo all’uscita Sos. In questo modo il segnale si sdoppia su due differenti linee che hanno (come differenza) la presenza del delay lungo usato per il SoS.

  7. Grazie per la risposta, in ogni caso che tipo di volume pedal usi? io ho l’ernie vp junior- e che tipo di modifica devo fare? Grazie stef

  8. Ciao Giampaolo. Avrei una domanda da farti: riguardo al pedale Ernie Ball, cosa si intende per “modificato”? Che al posto di aumentare il volume funge da A/B switch? Non posso in questo caso utilizzare semplicemente l’A/B Boss? Ed eventualmente, come si effettua tale modifica? (perdonate la grande ignoranza….)

    • Giampaolo

      Ciao,
      si puoi tranquillamente usare un A/B Boss.

      Il pedale volume di David viene modicicato anche con la sostituzione del pot (si passa dall’originale da 250K ad uno da 10K log)

      • Ciao Giampaolo. Provando lo switch del segnale con il pedale Ernie ball 6181 (25K) (uscita del segnale pulito su turner, e uscita del segnale effettato su out) mi sembra che il tutto funzioni senza nessuna modifica al pedale originale… c’è qualche cosa che mi sfugge quindi sulla modifica fatta sul pedale di Gilmur…potresti chiarirmi questo dubbio per favore? GRAZIE!

  9. Ciao Giampaolo, io sto creando ora il sistema Sound On Sound con questa configurazione:
    dalla chitarra entro su un selettore di linea Morley – dall’uscita A vado alla pedaliera degli effetti e poi sull’ampli, mentre dall’uscita B entro sul Nova Delay, collegato ad un volume Ernie Ball, per uscire direttamente su un sistema audio separato. Vorrei sapere cosa ne pensi del sistema, ma soprattutto vorrei sapere se, in questa configurazione, sostituiresti il nova delay con il boss dd20 od un altro delay digitale. Grazie, ciao.

    • Giampaolo

      Il sistema è corretto … tipico Sound On Sound!
      Riguardo al Nova Delay… non l’ho avuto personalmente, ma ne ho sempre sentito parlare piuttosto bene… quindi a meno che non ti dia particolari problemi, non farei cambi.

  10. Ma come deve essere impostato il delay??? Posso farlo anche con un DD7?? Grazie

    • Giampaolo

      Si il DD7 va benissimo… devi impostarlo per avere un lungo feedback per avere una sorta di “tappeto”…
      …comunque sto preparando un nuovo articolo sull’argomento, visto che sono in molti ad essere interessati ed ho sperimentato molte nuove possibilità per fare un SoS con il minimo sforzo!

  11. ciao giampaolo, riguardo questo sos, avrei la possibilità di realizzare il sistema tipo la cetena che sopra spiegava l’utente Floyd. L’unica cosa che non mi è chiara è, se metto un lungo delay come si ferma il suono se abbasso semplicemente il volume ?? quando riapro il pedale volume dovrei avere ancora la nota precedente !!! Non so se sono stato chiaro !! ciao e grazie.

  12. ciao giampaolo, io ho messo su il mio sistema SoS e mi piace condividerlo con gli altri utenti sperando di fare cosa utile. Ho utilizzato come selettore un a/b/y, per poter così avere due linee sempre funzionanti. In questo modo posso gestire la linea dedicata al “sottofondo” con il mio multieffetto ZoomG2.1u: imposto solo un delay opportuno e controllo con il pedale di espressione che funziona da “controllo volume”: il tutto finisce in un sistema audio a parte. Partendo da una posizione del pedale volume “zero”, suono l’accordo, poi pedale in posizione “max”, e poi nuovamente “zero”. Così facedo ottengo il tappeto. Mentre la linea per il solo finisce nella catena effetti normale e poi nell’ampli. Spero di essere stato chiaro!!!Cmq funziona alla grande 🙂 ed ora tutti a sentirci un po’ Gilmour con Shine on 🙂

    • Keres Contorni

      Vorrei chiedere ad nato come ha settato il delay sulla zoom G2.1u.

      Io ho il line selector dove A lo mando al primo amplificatore per fare il solo e il canale B lo mando al pendale volume e poi alla zoom che vorrei utilizzare solo come delay, ma non riesco a trovare il settario corretto…

      Grazie!!!

  13. Ciao Giampaolo, e ciao a tutti voi del forum (fantastico).
    Come molti, anche io mi sono adoperato e scervellato per creare il “Mio” SoS e mi piacerebbe parlarne insieme, in modo che possa imparare e migliorare qualcosa.
    E’ un criterio semplice e a mio modo di vedere economico per ricreare il famoso effetto “tappeto” che Mr. Gilmour utilizza durante i suoi live per l’intro di Shine on you crazy Diamond. La cosa interessante è che non è necessario avere una grande disponibilità di materiale (Pedali, unità rack, selettori di linea, etc), che inoltre può essere facilmente reperito con una spesa minima; io ad esempio ho usato alcuni “pezzi da museo” accumulati nel passare degli anni, che ora sono nati a nuova vita.
    Per ricreare il Sound on Sound ho utilizzato:
    – BOSS FV 330H (Pedale del Volume dei primi anni ’90)
    – BOSS DD-7 (il cuore del sistema, indispensabile per questa configurazione)
    – BOSS EV-5 (Pedale di espressione, stessa età dell’FV 300H)
    – Send e Return del pannello posteriore dell’ampli (Laney Vc 15)
    La parte fondamentale del sistema è l’utilizzo inconsueto (almeno per me) del Send e Return dell’amplificatore come “canale supplementare”, separato da quello “in front” dove di solito viene “attaccata” la chitarra; in parole povere: il segnale della chitarra passa nella prima catena effetti della pedaliera collegata direttamente “in front” all’amplificatore; successivamente entra nella seconda catena effetti passando nel “canale supplementare” del Send e Return ed esce dal cono dell’ampli; questa seconda catena effetti è così organizzata
    Send BOSS FV 330H BOSS DD-7+ BOSS EV-5 Return
    Il Delay di BOSS, dicevo, è fondamentale per creare l’effetto S o S perché ha la possibilità di essere programmato in modo di variare i parametri di Volume, Feedback o Tempo di ritardo in tempo reale, abbassando o alzando il pedale d’espressione a proprio piacere. Le mie impostazioni dei pot del pedalino sono queste:
    Effect level ore 12:30, Feedback ore 14:30, Delay time closed, Mode 800ms
    Durante la procedura necessaria per programmare il DD-7 e inserire l’EV-5, i pot dell’Effect level e del Delay time devono essere posizionati su closed, e solo dopo l’istallazione del pedale d’espressione posizionati come detto, in modo che l’EV-5 possa modificare solo il Feedback; ovviamente gli altri pot, Feedback e Mode, devono essere posizionati come detto durante e dopo la programmazione del pedale.
    Come già detto, il segnale esce dalla chitarra, passa per la pedaliera(1^ catena effetti) ed entra “in front” all’amplificatore, successivamente entra nel Send, passa per la 2^ catena “Sound on Sound”, e rientra nell’ampli dal Return, a questo punto esce dal cono; quello che bisogna fare è “imprigionare” il suono all’interno della 2^ catena, continuando a mandare segnale, ma di fatto chiudendo la mandata,dal Send, del canale “in front”(chitarra+1^ catena effetti) che quindi non passerà più nel loop Send e Return ma uscirà direttamente dal cono dell’ampli.(abbiate pazienza………non sono un tecnico)
    Qui comincia il bello: Pronti….Via: con il pedale del volume (FV 300H) completamente chiuso, e quello d’espressione (EV-5) completamente aperto, suoniamo un accordo (…guarda caso un Gm….): con l’FV 300H chiuso, il segnale non arriva alla 2^ catena, ma una volta completamente aperto, esso alimenterà il DD-7, che impostato come detto sopra ed con l’EV-5 aperto, sparerà in Return il suono dell’accordo con un valore di feedback così lungo, che una volta chiuso l’FV 300H in modo da interrompere il segnale “in front”, continuerà quasi all’infinito, sostenendo qualsiasi “assolo”; ecco “imprigionato” il suono e generato il Sound on Sound; una volta impedito il passaggio del segnale “in front” nel loop Send e Return, bypassandolo direttamente sul finale dell’ampli, possiamo come detto suonare ciò che più ci piace sopra al “tappeto” così creato. Una volta decaduto il segnale del Sound on Sound, o terminato di improvvisare sul tappeto, basta ripetere l’operazione da capo (suonare un accordo, aprire l’FV 330H, richiuderlo immediatamente con l’EV-5 sempre aperto) e riprendere a suonare a piacimento.
    Può capitare, (in “Shine on….” mi capita almeno un paio di volte, soprattutto nel passaggio in Cm) che il feedback e quindi il “tappeto” duri troppo; basta interrompere, in questo caso, il contributo del DD-7 abbassando completamente l’EV-5 e suonare contemporaneamente l’accordo del caso (….magari un Dm…..), riaprire l’EV-5 e l’FV 300H (chiudendolo immediatamente) e riprendere l’assolo. Da questo esempio risulta chiara l’importanza dell’accoppiata DD-7+EV-5, che sono proprio i motori, anzi la voce del “Sound on Sound”.
    Può apparire un sistema difficoltoso, soprattutto nell’utilizzo, ma invece è più semplice di quanto sembri e con un poco di allenamento (per la chiusura e l’apertura dei pedali), ho ottenuto buoni risultati, veramente soddisfacenti; senza contare che l’utilizzo del Loop Send e Return, ovvia di fatto alla necessità di avere un’ulteriore fonte sonora per generare l’effetto con un notevole risparmio economico.
    Alla catena “Sound on Sound” così realizzata possono essere aggiunti degli effetti di modulazione in modo di arricchire la resa sonora generale: io ho inserito dopo il DD-7 (DOPO,mi raccomando!!!), un Phaser Ibanez, il PH 99 Classic Phase, che conferisce all’effetto un colore analogico e cremoso che mancava.
    Tutto qua!
    Attendo, se volete, commenti da parte di tutto il forum e anche da parte tua, sommo Giampaolo, ed ora, dopo aver rinnovato, come in altri miei commenti i complimenti per il sito, auguro buona notte a tutti.
    Ciao

  14. Perdona la mia ignoranza, ma come faccio a modificare il pedale volume rendendolo un switch A/B ? Grazie.

  15. Ciao, solo un paio di cose. Tra le risposte lasci intendere di voler approfondire l’argomento, dove posso trovare questi approfondimenti?
    Compresa poi la genialità convogliare un suono “residuo” su un secondo circuito sonoro dotato di delay, mi piacerebbe confrontarmi su alcune teorie. Ad esempio ho trovato un video in cui si parla di un delay time di 1,5 sec, ma provando ho notato che l’effetto in questo modo non riesce bene, ma dà una sorta di suono ripetuto che decade per 1.5 secondi per poi reiniziare alto e ricadere (una sorta di ululato con tremolo lentissimo); con tempi ho notato che si ottiene un suono più continuo. Ho poi l’impressione che ci sia anche una qualche modulazione tipo chorus e, mi chiedo, se prima del delay ci vada un compressore/sustainer per stabilizzare il livello di uscita post pletrata.
    Infine chiedo: il roland sde-3000 utilizzato ha funzioni aggiuntive oltre a quella di delay? Come mai è stato preferito al classico TC-2290 (domanda retorica).
    Concludo coi complimenti per il sito (e la competenza), fucina di brillanti ispirazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org