SONDAGGIO: Vota la (tua) più bella versione dell’assolo di Comfortably Numb

Seguendo il suggerimento/richiesta di Eric, ecco un sondaggio per scegliere la più bella versione dell’assolo di Comfortably Numb.

Ricordo che l’assolo in questione è stato votato (nella classifica stilata da “Planet Rock”) il miglior assolo di sempre… se avete perso la notizia date un’occhiata a questo articolo Comfortably Numb – Il miglior assolo di sempre.

Ma quale è la più bella versione di questo assolo ?

Essendo Comfortably Numb uno dei brani che David ha sempre eseguito nei suoi concerti, è praticamente impossibile inserire tutte le versioni mai suonate… ho scelto di inserire le versioni più rappresentative.

 

QUALE E' LA PIU' BELLA VERSIONE DELL'ASSOLO DI COMFORTABLY NUMB ?

  • Originale - The Wall 1979 (12%, 16 Votes)
  • Live in Venice - 1989 (12%, 16 Votes)
  • Pulse Tour - 1994 (55%, 77 Votes)
  • Meltdown - 2001 (2%, 3 Votes)
  • Live 8 - 2005 (5%, 7 Votes)
  • Royal Albert Hall - 2006 (2%, 3 Votes)
  • AOL Session - 2006 (1%, 2 Votes)
  • On An Island @ Florence - 2006 (1%, 2 Votes)
  • Live in Gdansk - 2006/2008 (9%, 13 Votes)

Total Voters: 139

Loading ... Loading ...

18 comments

  1. in pulse è il massimo della vita….
    come se non ci fosse mai stato un prima nè ci sarà mai 1 dopo!
    solo quello!
    solo quello!

    • secondo me la massima espressione ovvero l’apoteosi, l’apice ineguagliato e ineguagliabile dallo stesso gilmur, delle versioni di confortably è sul cd live “is there anybody out there?”
      strano che non sia neanche in classifica o ve lo siete dimenticato? Quel suono tagliente anni 80, lancinante, in quella partitura un pò improvvisata e sempre sulle stesse note. E’ l’ennesima potenza dell’assolo di confortably numb. Diciamo la verità che gilmur non ha più voluto (o saputo) suonare a quella maniera.
      Al secondo posto (o forse a pari merito) ci metto la versione album studio, la meraviglia delle meraviglie, con quei power accord). Mai realizzata dal vivo!
      al terzo posto metto il live venezia.
      Pulse ha un suono troppo effettato, appesantito compresso! la partitura è meravigliosa più equilibrata e completa, lo ammetto, però così lunga rischia di stufare un pò.
      Come tutte le cose eccezionali e meravigliose, anche l’assolo di confortably non deve essere troppo lungo.
      Perciò la versione migliore in assoluto rimane quella dell’album studio o quella del live the wall sul cd.

  2. buon S.Stefano intanto..giamp io inserirei anche quella del the wall tour che secondo me è uno dei più belli improvvisati da david cioè quello di is there anybody out there con molto flanger anche perchè si quello di pulse è bello ma un pò troppo preparato lo faceva quasi sempre uguale..cmq volevo esprimere solo un mio parere voterò lo stesso ciao e buon S.Stefano di nuovo.

  3. ho votato l’originale anche se per me il più bello rimane quello del live Delicate Sound Of Thunder….che purtroppo nelle lista non è stato inserito….come mai?
    ciao

  4. ..io sono per quello di Meltdown suonato con la Gretsch 😉

  5. Per me quello del royal albert hall è il migliore…. però quello di Is there anybody out there ha tutto un suo fascino….
    Devo dire coumunque al di là del solo finale che il pezzo mi piace di più a la velocità dell’originale rispetto a quelle più lente pertate in tour da Gilmour….

    Ciao buone feste a tutti!!!

  6. e cmq ho votalo quella del live 8 perchè l’ultima dei pink floyd si avvicina molto all’originale ed è quasi commovente vederla eseguire

  7. Giampaolo

    In Live in Venice c’e’ una particolarità che nelle altre versioni poi non hanno quasi mai ripetuto: un fill di batteria (con la cassa che picchia) sul riff di David… per capirci, avendo come riferimento il video che c’e’ su you tube (youtube.com/watch?v=mVOHGHUiFhc) andate al minuto 07:20.

  8. L’assolo di Pulse è la quintessenza di quanto Gilmour ha creato. C’é tutto, l’inventiva, la potenza, il suono, lo spettacolo del grande globo di specchi che si apre nel gran finale. Di più non si può.

  9. Direi assolutamante la versione di Pulse………per durata….per le emozioni che genera al suo ascolto……non ci sono storie……..è la migliore

  10. La versione del Live in Gdansk è devastante: dal punto di vista sonoro un vero e proprio muro di suono si abbatte sugli spettatori e sulle mie orecchie quando lo ascolto in cuffia.

  11. Urca …bella domanda !
    Sto sudando freddo ! heheeehe
    Ho conosciuto proprio a Venezia nel 89 il loro “delicato suono del tuono” ….e scelgo quella… in quanto a suono,potenza, e soprattutto “spavaldaggine”; hai capito cosa intendo vero ??
    ciao ALEX

  12. Secondo me, l’assolo più bello che abbia mai fatto Gilmour, nonché il più bell’assolo di tutti i tempi, insuperabile e irripetibile, è assolutamente quello di Comfortably Numb a Venezia nel 1989. Quello che Gilmour trasmette con quell’assolo è a dir poco impressionante…. dei bending meravigliosi, un vibrato della madonna, e oltretutto una delle distorsioni più belle della storia…. un suono immenso, con un chorus perfetto, una spazialità e un equalizzazione che lo rendono unico. E’ anche uno dei suoni più difficili da fare…

  13. Il 1° assolo di Comfortably più bello che abbia mai fatto Gilmour, tra tutti i live che ho ascoltato su youtube a partire dal 79 a oggi, secondo me è assolutamente quello di Venezia nell’89, Il 2°, sempre di venezia, puo’ avere, comunque molto distante, al 2° posto quello di Nantes il 10-06-1988. Ritengo che PULSE sia un live magnifico dal primo all’ultimo pezzo, ma comfortably numb non mi entusiasma molto… sia per la lunghezza dell’assolo, per il modo di suonarlo e per il suono (la modulazione è troppo profonda)… Voglio anche sottolineare che ritengo il live di Venezia uno dei piu belli non solo a livello di assolo di comfortably numb, ma anche a livello di esecuzione di tutti i componenti.

  14. Comunque non c’è cosa piu bella di un’altra….. quello che piace, piace e basta 🙂 ognuno è fatto a modo proprio…. ah un’altra cosa riguardo al secondo assolo di Numb a Venezia… uno dei punti piu belli secondo me è quando Gilmour fa una cappella (se si puo considerare cappella…) dove nel 21° tasto deve fare un bending di un tono e mezzo. Dà l’impressione che le ultime note del manico siano infinite, altissime e molto faticose da suonare…… indescrivibile….

  15. secondo me il più bel solo è quello che gilmour suonò ad Oslo la seconda serata durante il divison bell tour….a mio avviso gli spettatori quella sera hanno ascoltato e visto uno zio Dave indiavolato, davvero, un mix di bravura, inventiva, tecnica e passione sullo strumento, credo per me il solo di sempre più bello…peccato che su you tube giri solo naturalmente una versione bootleg, ascoltatela comunque e poi mi direte

  16. delicate sound of thunder .insomma e’ da urlo…poi lo ascolto in tutte le salse e non mi stanco maiiiiiiiiiiiiiiii

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org