SONDAGGIO – Qualche chitarra rappresenta di più Gilmour ?

Stavo riguardando alcuni articoli sulle chitarre di Gilmour e mentre leggevo pensavo: “ma dovendone scegliere una, quale potrebbe essere la chitarra simbolo di David Gilmour? quella che vedendola non puoi non pensare a David…”

Ovviamente, come abbiamo spesso detto, tutte le chitarre hanno una loro particolarità e soprattutto per quanto riguarda le Fender, rappresentano momento differenti della maturazione artistica di Gilmour.

Però se proprio doveste sceglierne una… quale scegliereste ?

 

Quale chitarra rappresenta maggiormente DAVID GILMOUR ?

  • Fender Stratocaster "Red" (28%, 39 Votes)
  • Fender Stratocaster "Black" (68%, 95 Votes)
  • Fender Telecaster '52 (1%, 1 Votes)
  • Bill Lewis Custom Guitar (0%, 0 Votes)
  • Takamine Acoustic (1%, 1 Votes)
  • Lap Steel (Fender o Jedson) (3%, 4 Votes)

Total Voters: 140

Loading ... Loading ...

12 comments

  1. Rudi Ligacavagne

    Ahooo

    ma sulla mia Takamine ce scritto ACOUSTIC mi sembra strano che quella di Gilmour sia ACUSTIC

    Bohh

  2. io se non sbaglio l’ho visto svariate volte anche con una chet atkins

    • Giampaolo

      Beh si, ho cercato di mettere quelle più rappresentative…
      …ci sarebbe anche la Gibson Les Paul Gold, la Gretsch Duo-Jet, l’Ovation… come sappiamo la lista è molto lunga. 🙂

      Ma credo che alla fine la scelta sia tra la “red” e la “black”.

  3. si effettivamente da quando ho iniziato a seguirlo l’ho sempre visto con la red strat cioè dalla fine degli anni 80 fino a metà dei 90

    • Giampaolo

      Beh si la Red Strat è stata per molto tempo la sua “prima” chitarra…
      …solo piuttosto “recentemente” è tornato ad usare la Black.

      Tra l’altro la Black era stata donata all’Hard Rock cafè di Miami (se ricordo bene) e quando è stata richiesta indietro da Phil Taylor era in condizioni pessime…

  4. ma il manico della black l’ha preso dalla red?
    perchè la red mi sembra che non la stia usando più.
    e mi sembra che la red 57 vintage sia degli anni 80 se non sbaglio.

  5. Secondo me la red strat è stata più che altro una moda degli anni 80 dove era l’era dei PU attivi e super chorus 🙂

    Diciamo che Gilmour è stato sempre quindi al passo con i tempi…

    Se adesso voi dovreste comprare una strato, la pensereste con la circuitazione attiva o magari qualche riedizione vintage? Io la seconda!!!

    Ecco forse il motivo perché Gilmour abbia rivoluto la sua!!!

    Secondo me la vera strato rappresentativa di Gilmour è quella di The Dark Side of the Moon, ovvero Black Strat ma con manico del ’62!!!

  6. Marco Stefanello

    Ciao a tutti. Anch’io ho conosciuto Gilmour alla fine degl’anni ’80, quindi: quella che vedendola, mi fa pensare a David Gilmour è la Red Strat. Ovviamente è, per me, una questione di “sentimento” legata all’innamoramento per i Pink Floyd e non una questione puramente tecnica.

  7. si vero lino anch’io sulla mia strato sono tornato con dei pick-up di vecchia concezzione avvolti a mano è tutto un altro suono, prima montavo i seymour duncan ma con quelli di suono-strato non era rimasto più niente.

  8. Io l’ho conosciuto nel ’97 guardando il concerto di Pulse. All’epoca suona va la “red Strat” appunto per creare quei suoni legati al periodo degli anni 80-90, oggi lo associo indiscutibilmente alla ” Black Strat”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org