SONDAGGIO: il vostro amplificatore

Come preannunciato dal mini sondaggio sulla pagina Facebook del blog, ecco il mega sondaggio realtivo all’amplificatore utilizzato dagli utenti del Blog.

Tra le marche sono state inserite quelle che più o meno sono uscite fuori dal mini sondaggio su facebook… se manca la marca che usate, inserite un commento con il nome della marca prima di rispondere al sondaggio, così verra inserita e potrete votarla.

Il sondaggio è diviso in differenti argomenti, in questo modo sarà possibile avere una panoramica completa sulle varie configurazioni che utilizziamo!

 

Quale configurazione usate ?

View Results

Loading ... Loading ...

Che tecnologia ?

View Results

Loading ... Loading ...

Che potenza ?

View Results

Loading ... Loading ...

Che configurazione di coni ?

View Results

Loading ... Loading ...

Che marca ?

View Results

Loading ... Loading ...

26 comments

  1. Ottima idea per sapere quale strumentazione viene maggiormente utilizzata dagli utenti del blog.
    Ciao

  2. Ora come ora non posso rispondere a questo sondaggio poichè in questi giorni dovrò decidere se comprare un roland jc77 o un peavey classic 30, e sono nel pallone proprio xDxD

  3. ciao a tutti il mio ampli è un SOUND CITY…..lo vogliamo mettere nella lista?…….o vogliamo fare figli e figliastri?……..:D

  4. Sergio casamassima

    Io utilizzo amplificatori RIVERA, che a mio parere trovo tra i più versatili in assoluto! utilizzo dal vivo, quando mi è possibile sia un testata e casse, sia un combo sia un impressionante AXE-FX ULTRA ognuno con chitarre diverse….

  5. Luca Cantarini

    Il mio è un NiCal

  6. E dei Dr. Z????

    Io ho un EZG-50, sarebbe una reinterpretazione dei vecchi fender black face ma con eccelsa qualità dei componenti fatto tutto PTP…!!!

  7. uso un orange…

  8. massimili.giovanardi

    Attualmente 3 amplificatori diversi: testata Hiwatt custom 50 con cassa 2×12, Fender BluesDeVille combo 4×10, testata MesaBoogie MarkV con cassa MesaRectifier 4×12 (acquistato permutando una testata Marshall JCM 900 con relativa cassa 4×12).

  9. …bella questa recensione!!!ad esser sincero ho messo che uso il combo(ed è vero)…ma uso anche il mix (insieme ad un orange)…ma ammetto che ho provato un line 6 a valvole(e mi piace tanto);ed un vox ac 15 che stra-amo e mi sanguinavano le orecchie talmente il suono era puro e cristallino.Cosi per tutti i grandi valvolari penso.(mio parere)…mi piacerebbe saper il parer di qualcuno che usa a dovere un 100watt valvolare…io suonando in una stanza non ho bisogno di tanti watt,ma se vai a suonar in locali o spazi aperti un bel 100 w fa al caso “tuo”.

    • massimili.giovanardi

      non è detto che 100 watt siano necessari per suonare su un palco, soprattutto in virtù del fatto che oramai i sistemi di monitoring e di amplificazione PA (pubblic address: quella che va direttamente al pubblico) hanno raggiunto uno standard qualitativo estremamente alto. in poche parole anche con 50 o meno watt un buon impianto di permette di sentirti estremamente bene. i 100 watt nascevano quando il musicista aveva bisogno di sentirsi direttamente dal suo ampli su palchi zeppi di strumentazione, e questa cosa è rimasta per alcuni ancora molto importante e tipica del loro “ascoltarsi” sul palco. Ma, secondo me, è utile capire che la circuitazione del finale di un 100 watt non è identica a quella di un finale a 50 watt, quindi il tono non è esattamente lo stesso. Aggiungendo il fattore emotivo, (suono una testata da 100 perché è quella del mio idolo o un ac30 perché lo usava Brian May) sono dell’idea che fondamentalmente un 100 watt non sia estremamente necessario per palchi aperti o grandi spazi (un buon mixing sì) ma che tutto si risolva in una questione di ricerca del suono e di gusti personali. Ovvio, il 100 watt ti inonda di suono, ma chiediti sempre se è il suono che cerchi. (io di 100 watt ne ho usati, ma per il loro suono caratteristico, non per la potenza né per la loro rinomanza.)

      • grazie mass.giovanardi…Sei stato molto chiaro in merito.avrò da riflettere su queste parole.

      • testata Hiwatt custom 50 suona qualitavamente bene?io di hiwatt non ne ho mai provati,cmq sono daccordo che un buon mixing è fondamentale.

        • massimili.giovanardi

          Gurda, chiedi a chiunque abbia avuto un Hiwatt Custom: sono macchine eccellenti, costruite in generale con alti standard di produzione. Il suono è quello, pulito anche ad alti volumi, grosso e definito, quindi non aspettarti un amplificatore che vada in crunch e ancora meno in higain. Rende giustizia ad ogni chitarra, nel senso che ne rende ottimamente il suono, e lavora con qualsiasi “pedalino”; è da quest’ultimi ottieni overdrive e distorsioni. Ovviamente è meglio se la strumentazione è di buon livello! Per me la macchina ideale per il chitarrismo in stile progressive anni ’70, dai Pink Floyd ai Genesis.

          • Queste parole le volevo sentire da un possessore di un hiwatt!!(guardando i video su you tube non capisco gran che)…sicuramente andrò in negozio a provarne uno questo weekend!…e che dire i miei dubbi sono stati risolti,colmati e placati……….per adesso….grazie.Ti farò sapere a breve l”impatto emotivo/tecnico ahhhhhh!

  10. che dire, sono pienamente nella media 😛 le mie personali opinioni si sono piazzate tutte al primo posto nella “classifica” comune – comunque un’idea veramente simpatica, complimenti!
    è la prima volta che partecipo attivamente, sono un assiduo frequentatore del blog come fan di gilmour ma mi sono sempre limitato ad una visione passiva dei contenuti .. indi per cui da oggi mi auguro/spero di riuscire di far spesso parte alla vita di questo fantastico sito .. !

  11. Combo ENGL

  12. Io ho un Vox ac30 vr: sarebbe la versione ibrida (e anche più economica) del classico ac30 ma nonostante non sia completamente valvolare penso che abbia comunque un ottimo suono 🙂 comunque complimenti per il blog ci sono molte cose interessanti e utili 😉

  13. Sergio Casamassima

    in effetti, avendo un “glorioso” RIVERA TBR-1M stereo utilizzo due casse GK con 2×12…..

  14. …chissà se ho messso giusto… ci son piccole differenze
    in primis perchè suono in STEREO (2teste ) e poi perchè le casse son 4 (4×12) , due per testa, per avere una sorgente di suono non puntiforme ma un ampio fronte
    Le teste son midi (Marshall JVM 410H), le casse 1960 , e prima dell’ampli c’è il G System (TC el) + uno Pin Doctor (overdrive valvolare)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org