PHASER o FLANGER ?

L’idea di scrivere questo articolo mi è venuta sabato scorso, quando facendo dei test con la pedalboard V2 (che è praticamente finita… ancora qualche giorno e poi arriva l’articolo completo!) ho notato che c’era qualcosa che non andava con il mistress, così l’ho “estratto” dalla pedalboard ed ho cominciato dei test: sentendo strani rumori e vedendo che un chip scaldava in modo strano, mi è venuto qualche dubbio… neanche il tempo di capire bene cosa succedeva ed il mistress è andato.
Trattandosi del nuovo mistress (stereo electric mistress) qualsiasi possibilità di metterci le mani è da escludere, visto che è tutto digitale e realizzato con componenti di superficie: devo dire che questo mistress non mi ha mai convinto fino il fondo, troppo poco flanger e troppo chorus per i miei gusti… però visto che ce l’avevo.

Comunque, andato il mistress, mi sono subito messo alla ricerca di un nuovo flanger… e visto che non è affatto scontato il fatto che inserisca un Electric Mistress Deluxe, ho cominciato a valutare anche altri pedali.

Ho chiamato un negozio di strumenti musicali per sapere cosa avessero di disponibile ed alla mia domanda relativa ai flanger, il tizio mi risponde : “si si, ho qui un phaser bellissimo!”, gli spiego che ho bisogno di un Flanger e non di un phaser e la risposta è : “guarda, forse non lo sai, ma il phaser ed il flanger sono la stessa cosa… sono due nomi diversi dello stesso effetto.” …ovviamente ho ringraziato e chiuso la telefonata.

Ripensandoci però, mi è venuto in mente che, forse, non tutti sappiano bene quale è la differenza tra phaser e flanger.

Il FLANGER utilizza una linea di ritardo per sommare al segnale originale un segnale sfasato, che fa ottenere il classico effetto dovuto all’annullamente per controfase in alcuni punti ed a picchi di risonanza in altre.

Il PHASER pur avendo un risultato finale molto simile al Flanger utilizza un sistema differente, nel quale il segnale viene sfasato ed un LFO modifica nel tempo la sfasatura del segnale.

Il Flanger, quindi, è molto più “fisso” come effetto rispetto al Phaser… ovvero il tipo di modulazione che produce il Flanger è uniforme, mentre quella del Phaser no.

Come si vede, quindi, pur producendo risultati molto simili “ad un orecchio poco attento” i due effetti sono piuttosto differenti, sia per quanto riguarda il suono prodotto, avendo modulazioni differenti, sia per quanto riguarda il metodo di trattamento del segnale, utilizzando uno il segnale ritardato (flanger) uno il segnale sfasato (phaser).

Personalmente, visto che mi piace molto sperimentare, preferisco averli entrambe nella pedalboard, con anche un chorus.

15 comments

  1. Ciao Giampaolo e ciao a tutti.

    Conconrdo in pieno sul fatto di averli entrambi.

    Bè effettivamente come risultato finale sembrerebbero simili, ma sappiamo che suonano in maniera diversa, a parere mio il Phaser è lievemente più caldo e rotondo rispatto al Flanger che è molto più tagliente.

    Che poi il tizio del negozio di strumenti musicali ti viene a dire “guarda, forse non lo sai, ma il phaser ed il flanger sono la stessa cosa… sono due nomi diversi dello stesso effetto.” ok, io rispetto le opinioni di tutti ma questa è una affermazione un pò ……. “azzardata” (diciamo così).

    Ad ogni modo il Deluxe Electric Mistess è un buon effetto, io ce l’ho e mi trovo davvero bene.
    Non so dirti niente riguardo al primo modello di Electric Mistess, quello che stava nella pedalboard di Animals per intenderci, (per quanto ho letto in alcuni forum che quest’ultimo risulta un pò rumoroso rispetto al Deluxe).
    Credo che col Deluxe vai tranquillo.

    Saluti dalla Sicila
    Salvo

  2. …… Si hai perfettemente ragione ……il risultato e’ abbastanza simile ma un’orecchio esperto riconosce la differenza tra i 2 effetti.
    Io ho uno small stone ! ……mi ci trovo abbastanza bene …amo fare giochetti come questo :

    http://www.youtube.com/watch?v=0dWLzeIhN7g
    Ciao Alex

  3. il Phase 90 è “IL” phaser;
    l’Electric Mistress è “IL” flanger;
    se di suono giilmourish stiamo parlando.
    il negoziante che dice certe boiate non dovrebbe fare quel mestiere!
    il nuovo deluxe E.M. è abbastanza diverso dall’originale, e un pò troppo invasivo.
    l’originale small box non è più rumoroso, dipende dall’alimentatore usato.
    io ho il modello small box 9V, molto raro, suono eccezzionale. gli small box hanno un problema di calo volume a effetto inserito, maggiore del deluxe. io al mio ho fatto una modifica inserendo un piccolo circuito di preamp alimentato dal pedale stesso, tra lo switch true bypass e il jack d’uscita, e non ho nessun calo di volume.
    ho provato tanti phaser e flanger blasonati, ma “quel” suono ce l’hanno solo i due menzionati.
    se volete il vero suono gilmourish, non perdete tempo sui surrogati e andate sugli originali. del Phase 90 fa un’ottima copia true bypass con componenti di qualità B.Y.O.C. che potete comprare da montare o già assemblato. per il Mistress esiste solo l’originale, anche perchè i circuiti integrati che usa sono fuori produzione da tempo.
    ciao

    • Giampaolo

      Personalmente come Phaser preferisco di gran lunga il BAD STONE… come Flanger sicuramente parliamo del Mistress… anche se ci sono anche altre soluzioni possibili che non sono poi tanto male, soprattutto in casi (come il mio) in cui il Flanger viene usato in una catena in cui sia già presente un chorus ed un phaser (come il bad stone) molto rotondo e fluido.

  4. E fai bene ad averli tutti e due + anche il chorus in pedalboard…
    Anche io ce li ho tutti e non sono affatto di troppo

  5. Concordo con quanto emerso dalla discussione: flanger e phaser sono due effetti ben diversi fra loro, anche se una certa somiglianza appare evidente. Personalmente nella miacatena effetti uso il PH2 Boss e il BF3 Boss. Ammetto a priori di essere innamorato dei pedali Boss…..
    Ciao!
    PS qualcuno sa dirmi se è ipotizzabile un concerto di Gilmour o Waters in Italia o Europa?
    Grazie….
    S.

    • L’unica altrnativa che mi sento di consigliarti al mistress è l’ibanez fl-9 reissue completamente analogico ,davvero molto bello…anche se ti accorgi subito della differenza…classico suono “japan” contro il noto “made in usa”!…personalmente poi ho trovato anche molto valido il modello dedicato a van halen dell’mxr…il resto dei flanger a mio avvso non servono a nulla!

  6. Giampaolo

    Beh ci sarebbe da sentire anche il BOSS BF-2 modificato…
    …i boss normalmente non colpiscono molto il mio interesse, sempre troppo “di cartone” come suoni.
    Tuttavia il BF-2 (non il 3) essendo analogico è modificabile… e con la modifica sembra diventare molto più fluido e caldo.

    Se riesco voglio provarne uno.

    • beh sinceramente io la penso ugualmente per i pedalini boss… però una volta modificati diventano dei bei pedali! per esempio anche il DS-1 una volta modificato ha un suono molto più caldo e con un tocco di fuzz e/o di overdrive… dipende dalla modifica. ma non potrebbero fabbricarli con la modifica integrata??
      comunque ritornando ai flanger:
      io ne ho provati parecchi ma quello che mi è piaciuto di più è il mistress!! infatti ho quello…

      • …personalmente credo di avere un amplificatore incompatibile con i flanger in generale…ho un hot rod fender de ville 2×12 e sia il mistres(meraviglioso) che l’mxr normale o mod. Van halen mi davano lo stesso problema : come se nel pedale ci fosse un orologio incorporato che scandiva i secondi(tac…tac…tac…) a seconda della velocità(rate) dell’effetto.L’unico che non mi dava problemi era appunto il flanger dell’ibanez serie reissue fl-9 che però ,pur essendo bellissimo e trasparente ,non mi dava il suono che avevo in testa(mistress)….mannaggia!!!

  7. Ciao a tutti, vorrei sapere la vostra in merito alla posizione del phaser…e cioè, nella catena dei pedali qual è la posizione corretta: prima o dopo chorus/flanger ecc…
    Grazie

  8. Colgo l’occasione di questo spazio per porre una domanda (forse ovvia per qualcuno) alla quale non sono riuscito a trovare risposta in tutto il web e nemmeno qui:
    che differenza c’è fra il phase90 classico e il vintage “script logo” del 74 (reissue e originale)? Ossia, al di là della presenza del led e del jack di alimentazione presente solo sul classic e non sugli altri due, qualcuno di voi li ha mai provati in catena? (così come del resto lo stesso discorso vale per il dyna comp, che quasi raddoppia il suo prezzo per l’edizione 76). Ma davvero un orecchio “normale” su un amp al silicio percepisce la differenza?

  9. Ciao Giampaolo , complimenti per il lavoro svolto . Volevo chiederti un parere : ho trovato uno Small Stone vintage originale a un prezzo ottimo, e una volta provato pensavo di inserirlo (se mi piacerà) in una possibile lista di regali di natale.
    la domanda è la seguente : so che per ricreare il suono di Gilmour si ha bisogno sia di un phaser che di un flanger, ma volendo ci si può avvicinare , in particolare nei suoni solisti (ad esempio comfortably numb) , al suono di un Flanger utilizzando un phaser? Cioè posso sostituire il Flanger (esempio Mistress) con un phaser ?
    Lo scopo principale non è quello di ricreare esattamente il suono di Gilmour , ma è quello di avere tra le mani un effetto in grado di svolgere in modo buono anche il ruolo da phaser .
    Grazie ,attendo la tua risposta , buonaserata 😉

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org