Fender-Squier Classic Vibe Stratocaster 50

Tra i prodotti presentati negli ultimi anni da Fender con marchio Squier, ci sono delle chitarre di ottima fattura… tra queste rientrano sicuramente quelle appartenenti alla Classic Vibe Series.

Si tratta della serie di fascia alta, con una qualità di legni e di assemblaggio che non ha molto da invidiare alle più blasonate sorelle maggiori.

Parliamo della Classic Vibe Stratocaster 50.

Si tratta del modello che richiama, nelle caratteristiche e nei materiali, le Fender Stratocaster degli anni 50, riproponendone tono e atmosfera.

Il corpo, in ontano di prima scelta, può essere in colorazione Sunburst, Lake Placid Blue o Olympic White; il manico in acero ha una tastiera con 21 tasti ed ha finitura lucida (vintage). I pickups sono Alnico III single-coil. Il pickguard (battipenna) è bianco per la versione Sunburst e Lake Placid Blue, mentre è in colorazione Anodized Gold per la versione Olympic White.

Riordinando un po’ le idee, abbiamo:
– corpo in ontano Olympic White
– manico in acero
– pickguard Anodized Gold

ovvero… White Strato #0001 !!!

Si, la Squier Classic Vibe Stratocaster 50 in colorazione Olympic White assomiglia molto (ma veramente molto) alla White Strato #0001 di Gilmour.

Stessa colorazione, stesso layout, sound caldo e rotondo, atmosfere vintage…
…il prezzo??? 300 Euro circa.

Io un pensierino ce lo farei!

40 comments

  1. magari ci si montano un bel set di fat 50 cmq io ho pure sentito parlare bene di queste chitarre in particolare queste custom vibe ma dicono che non entusiasmano

    • Giampaolo

      Io ho sentito proprio una Classic Vibe e devo dire che il sound era molto gradevole. A breve farò una “prova” di persona, proprio con una Classic Vibe olympic white.

  2. In pratica sono chitarre costruite con legni pregiati che non costano molto ?

    come mai costano così poco ?

  3. Ma il battipenna così oro come quello della bianca,si trova in giro?

  4. Giamp,(o altri) hai avuto modo di provare o di ascoltare meglio queste chitarre?Io ci sto facendo un pensierino serio serio,alcuni dicono addirittura che sono meglio di certe Strato made in Mexico.
    Il prezzo è allettante e le rifiniture sembrano davvero spettacolari,insomma chiunque ne sappia i più,per favore condivida le sue conoscenze. 😀

  5. Ciao ragazzi,io possego una di queste chitarre per precisione quella con il pickguard scuro,vi confermo che sono meglio di alcune Mexico,in piu sulla mia ho montato i pick up EMG attivi,e messa a confronto con la chitarra del mio maestro di musica una fender originale custom suona molto meglio e il sustain è una cosa poderosa,detta da lui che naturalmente è molto più esperto di me.

  6. silvestro miele

    ciao io ho avuto una strato vintage 57 comprata nell’82 con il suo suono tipico, poi l’ho venduta per 400 mila lire + un sinth vintage vero, un siel orchestra anni 70…diciamo che feci un affare , ma mi son subito pentito per tanto tempo, ma da quando ho preso la classic vibe 50 sullo stesso amplificatore la cinesina suonava alle mie orecchie esperte , molto ma molto simile alla mia 57 usa , un action fatta a regola d’arte in fabbrica un sustain ottimo, certo lascia un po a desiderare la meccanica ma upgredarla diventa una vera usa credetemi!!!!
    tutti i taglia legna procurano il legno per le chitarre fino a riempire depositi ,poi chiedono alla fender quanto legno gli serve, la fender risponde : c’è crisi le chitarre non si vendono!!!
    ecco che entra in gioco il cambiare nome , e produrre altri strumenti , l’importante è non metterci il marchio del capostipite altrimenti quello che paga una USA si arrabbierebbe, e allora cosi prendono per i fondelli il mercato… mettendo il ponte e pickup un po piu scadenti ma il legno e quello signori !!!

  7. Anche io ci stò pensando alla Squire non saprei regolarmi quale prendere ma da quanto ho capito tra di loro cambia solo la colorazione o no? è già da un pò di tempo che ci penso e quasi mi ero convinto poi un amico mi ha bloccato dicendomi: quando devi spendere 300.00€ aspetta che troviamo una mexico o Japan anche usata e con 100.00€ in + almeno ti prendi una vera fender. Alla fine sono passati 2 anni e non ho preso nè una nè l’altra.
    Ora mi è tornata la scimmia, certo l’idea di avere una vera fender in casa mi affascina, ma diciamoci la verità, primo: io non sono un chitarrista con grandi virtuosismi, mi piace suonare solo per il mio piacere e quindi una Squire dovrebbe bastare;
    secondo: spendere 1000.00€ o + per una fender originale e che non saprei nemmeno distinguerla quindi rimarrei anche nel dubbio, mi sembra veramente uno spreco.
    Però se queste Squire da quel poco che ho sentito danno quella percezione del suono Fender, sono da valutare. Voi cosa ne pensate?? mi date qualche consiglio? a cosa dovrei stare attento se vado a vederne qualcuna?

    P.S. per Giampaolo. In un’altra discussione hai menzionato un negozio in Germania di strumenti musicali dove ho visto le Squire. C’è differenza di prezzo o di qualità tra Germania e Italia? cosa mi consigli?

  8. ho comprato una classic vibe stratocaster, sono molto contento, molto piu confortevole rispetto alla mia Fender 1979 che pesa una tonnellata, le meccaniche stile vintage sono buone e tengono l’accordatura perfettamente. sorprendente! preferisco la curvatura classica del manico 1979 ma basta abituarsi 😉 ho montato corde 0.11 ed il manico risponde perfettamente ma si deve aggiungere una molla al vibrato per non far alzare il ponte… non si ha la sensazione di suonare una chitarra economica, ho una fender jaguar del 1963, vi sembrerà blasfemo ma questa vibe non sfigura con una pre cbs ;¬)

    • Ciao,non so se riceverai questo messaggio visto il tempo che è passato dal tuo post,ma io ci provo lo stesso 😛

      Volevo solo chiederti come ti trovi con le 0.11 su questo tipo di chitarra,e se riesci a suonarci agevolmente anche i brani di Gilmour.
      Stavo pensando anche io di montarle ed inevitabilmente saranno più dure ma spero non ci sia da spaccarsi le mani.
      Ti ringrazio per una eventuale risposta 🙂

      • ciao Claudio, le 0.11 sono un po’ dure da tirare ma con un po’ di allenamento ci puoi riuscire ;-), in realtà ho sempre montato 0.10 sulla strato, e 0.11 su manici piu corti, se devi fare cose stile “gilmour” forse l’ideale è 0.10, cerca su web cosa usa lui 😉 ciao

  9. Ciao ragazzi sto sentendo parlare sempre di più e sempre megliod i queste classic vibe, avrei l’opportunità di prenderne una olimpi white bellissima, ho solo una perplessità, le meccaniche ma soprattutto il ponte!?!? che ne dite quest’ultimo sarebbe da cambiare, che ne so io per esempio ho un gotoh in acciaio che avevo montato su una mexico, potrebbe migliorare oppure è una cosa superflua, più importanti le meccaniche???

    Che ne dite?

    Ciao Daniele 😉

    • Anche a me interesserebbe sapere se le meccaniche sono buone, discrete e completamente da buttar via.

      In più mi chiedevo quale set di pickup eventualmente installare, io ero indeciso tra:
      Fat ’50, che sono sempre associati al sound di Gilmour (ed hanno il middle RWRP);
      Custom ’54, che dovrebbero imitare i pickup in uso nel periodo della fabbrica della mitica #001.

      Grazie in anticipo
      Marco

      P.S.: questo è il mio primo post e colgo l’occasione per congratularmi con Giampaolo per il sito e i suoi molti capolavori di artigianato, effetti, pedaliere o chitarre che siano.

  10. Alla fine l’hai provata la ’50 Olympic White Giampaolo?
    Io ne sono un felice possessore da quasi una settimana.
    Devo dire che mi sto trovando davvero molto bene,l’unica pecca è che il segnale in uscita è davvro bassissimo (“merito” dei pick-up in Alnico III),per il resto il suono è molto squillante e per nulla pastoso,ma comunque molto vintage,le finiture sono spettacolari,così come il design,sul manico ci si muove che una bellezza,è a curvatura moderna,che ad alcuni non piace,ma io mi ci trovo benissimo.
    Ha un suono talmente squillante e compresso che la trovo perfetta anche per il Funky e il Country Rock stile Dire Straits.
    Spero che queste indicazioni servano a chiunque abbia fatto un pensiero su questa chitarra,se avete bisogno di altre info o pareri chiedete pure 😉

    • Potresti dirmi come ti sembra l’hardware? Pensavo di regalarmela al mio compleanno quest’estate.

      • Giampaolo

        Il modello che ho visto io era assolutamente di buon livello, nulla da dire.
        Se puoi provala prima… la regola del “Try Before Buy” non sbaglia mai! 😉

        • Grazie dell’informazione.
          Lo so che dovrei provarla prima di prenderla… però comprando online risparmio un bel po’ rispetto al negozio e il mio budget non è proprio alto.

          • Guarda,in giro,specie in rete se ne dicono peste e corna dell’Harware,certo,non sarà quello di una Custom USA ma io lo trovo assolutamente buono,poi sicuramente c’è caso e caso.
            Ho però un’altra perplessità,e qui chiedo consiglio anche a Giampaolo:ho cambiato da qualche giorno le corde di fabbrica (0.09) per delle D’addario 0.10,corde che uso da sempre per la mia vecchia chitarra,il punto è questo,non fosse mai che la chitarra suonava meglio prima?! Insomma,ho provato cambiando l’action e tutto,niente da fare,il suono ha perso quell’Attacco e quel twang che aveva prima,insomma il suono delle corde di fabbrica mi piaceva tutto sommato anche se ne desideravo uno con più Sustain,e invece di migliorare,la situazione è andata peggiorando,le D’Addario che avevo sempre trovato ottime,adesso mi suonano acide e fredde,con una pasta sonora scarna e con pochissima compressione naturale,sottolineo che il problema non è di accordatura,ma solo ed esclusivamente di timbrica e di twang.
            Insomma non so cosa fare adesso,tranne che escludere le D’Addario per sempre,quale marca e scalatura posso provare per avere un tibro più caldo e compresso?
            Grazie per gli eventuali consigli e scusate per la prolissità del mio intervento.

            • In questo ti posso aiutare io, perchè mi è capitata la stessa cosa con la mia attuale chitarra (però con le corde Fender), alla fine le ho cambiate tornando alle 0.09, ma GHS. Hanno un ottimo sustain, considerata la leggerezza, e il suono è molto più alla Gilmour (anche con il Marshall che uso). Non ti posso dire niente riguardo alle D’Addario perchè personalmente non le ho mai provate sulla elettrica (invece le uso sulla acustica), però le GHS suonano meglio, a mio parere, delle Fender, Ernie Ball o Dean Markley; poi i gusti sono gusti.

              • Grazie mille,le proverò al più presto 😉
                A questo punto però “abuso” della vosta pazienza per dissipare un altro mio dubbio:Nel caso di manico leggermente incurvato,quanto si prende un liutaio in media per sistemarlo?
                E vale la pena secondo voi mettere mani da soli,oppure si rischia solo di fare danni?

  11. Ok ragazzi,ho capito il problema,e purtroppo devo rettificare in parte quanto detto sull’Harware,il ponte infatti sembra non reggere la tensione delle corde 0.10 e si solleva letteralmente di 1/2 millimetri ogni qualvolta eseguo un bending con conseguente momentane perdita di intonazione e ovviamente anche di accordatura.
    La soluzione potrebbe essere quella di aggiungere una molla tra il ponte e la piasta di metallo?
    Per favore se avete suggerimenti fate sapere,grazie 😉

  12. Vorrei acquistare una squier ma sono indeciso fra questi modelli qual’è il migliore modello?

    Classic Vibe 50 – Classic Vibe 60 – Classic Vibe 70 ?

    e le affinity che ne dite?

    Grazie

    • Innanzitutto dipende cosa ci devi fare e quanto puoi spendere.

      Se devi prendere solo la chitarra (e l’apli lo hai già) a quanto sembra la Classic Vibe 50s è una buona scelta. Per suonare alla Gilmour è meglio la 50 perchè ha corpo in ontano e tastiera in acero in un pezzo, mentre la 60 ha la tastiera in palissandro e la 70 ha il corpo in tiglio. La 50 e la 60 si trovano a 320-370€, mentre la 70 costa meno, circa 280€, a causa del legno più economico.

      Se, invece, devi comprare anche un ampli e/o puoi spendere poco, per circa 150€ c’è, appunto, la Affinity Stratocaster con corpo in ontano e possibilità di tastiera sia in acero sia in palissandro. Le differenze con la 50 stanno nell’assenza di meccaniche e pickups Vintage Style e in una manifattura di qualità inferiore.
      Se hai bisogno di un humbucker ci sono le Affinity HSS che ne presentano uno al ponte, ma hanno la tastiera in palissandro.

    • Esiste una Classic Vibe ’70 ? oO Non ne ero a conoscenza francamente.
      Per quanto riguarda la scelta,se sei su questo magnifico blog,certamente ti affascina il suono e lo stile di David,diciamo che il tipo di acquisto è vincolato anche,come dice giustamente Charizti da ciò che hai intenzione di fare con la chitarra,personalmente ho avuto modo di provare una Squier Affinity,addirittura ne ho avuta una per diversi mesi,e pur ritenendola una chitarra dignitosissima,con la Classic Vibe non c’è storia,quest’ultima è indubbiamente uno strumento di livello Medio,e suonandola,sembra di avere tra le mani una vera e propria Stratocaster,il mio consiglio,se hai la disponibilità economica per prendere una CV piuttosto che una Affinity è quello di prenderla,(la ’50 che ha un suono più squillante)

  13. Grazie a tutti per queste utili informazioni, mi avete tolto molti dubbi. Mi resta solo un’ultima domanda:
    Guardando su internet ho visto che producono anche la squier deluxe strat con pick-up firmati seymour duncan o qualcosa del genere non parlo della hot deluxe ma della deluxe e la producono solo in due colori biano o celeste. E’ meglio comprare questo modello deluxe o la classic vibe 50? Oltre al suono di David Gilmour mi piace anche molto il suono Dodi Battaglia. Sapete qualcosa riguardo al suono di Dodi sempre usando una di queste 2 chitarre squier? Vi ringrazio anticipatamente a tutti .

  14. La Deluxe alla quale ti riferisci non la conosco,dal sito si evince che il manico possiede 22 tasti tanto per cominciare,mentre la CV 21,questo potrebbe essere un dettaglio degno di attenzione;comunque dalla mia piccola esperienza nel campo delle Squier ho ottenuto i migliori pareri a proposito delle Classic Vibe,al limite ho sentito qualche patito delle Vintage Modified.
    In ogni caso,per quanto poco lo conosca,credo che il suono di Battaglia necessiti di pick-up piuttosto potenti,con una uscita decisamente alta,considera che la CV ’50 ha i PU in Alnico III mentre la ’60 monta degli Alnico V (la differenza in uscita è notevole in favore della seconda),valuta bene anche questo aspetto quindi.

  15. ciao a tutti innanzitutto voglio fare i complimenti a gianpaolo e a tutti coloro che contribuiscono a far vivere questo fantastico sito e’ veramente una buonissima risorsa!!….riguardo a questa splendida strato voglio dire che l’ho appena comprata e la trovo semplicemente fantastica, sono andato 2 mesi per negozi a provare strato mex, usa, signature….ma ragazzi quando ho provato questa non esagero ma in molti casi suona meglio e vibra di piu’ (anche scollegata) di molti modelli che costano almeno il doppio dei soldi. che dire a volte ci si “fissa” sul marchio, ma alla fine e’ il suono che conta, difetti non ne ha, ed e’ anche molto bella esteticamente sono pienamente soddisfatto !! ed ho risparmiato dei soldi che potro’ utilizzare per qualche pedalino…non vedo l’ora ah dimenticavo l’ho pagata 340 euro ovviamente senza custodia…l’unica “pecca”, condivido con claudio, e’ che l’uscita e’ un po bassina ma a questo si puo’ rimediare senza problemi buona musica a tutti ciaooo

  16. Anche io vorrei comprare una cv stratocaster ma sono molto indeciso sul modello 50 o 60
    Apparte l uscita un po bassa della 50 le due chitarre sono identiche (intendo come legno e pezzi di assemblaggio)??? I pick up sono diversi , ma mi sembra che la 60′ abbia la predisposizione per l himbucker!?!? Confermate??
    In sostanza e di miglior fattura la 50 o la 60 a parere vostro!????

    • Le differenze sostanziali sono tra i PU ed il legno della tastiera,Acero per la ‘5O e Palissandro per la ‘6O,i legni dei Body dovrbebero essere uguali,ma ora come ora non ricordo e non ne ho la certezza assoluta,la prima è sicuramente più vintage (ma và?!) ed ha un suono molto più squillante e “scoppiettante”,la seconda è più morbida e dinamica a mio avviso,tutto dipende dal genere che ti interessa,certo,se vuoi avvicinarti a Gilmour penso che la ‘5O sia un po’ più adatta a te.
      Se hai l’occasione provale così ti fughi ogni dubio!!!

      • Si infatti ieri ho preso la 50′ la tastiera in acero mi attizzava nn poco!!! E poi…. Vogliamo parlare del sound!!! Ancora stento a crederci che suona così bene!!! Chiara definita e con un gran attacco!! Sinceramente se vai a spendere 800 euro per una messico o una usa è solo perchè vuoi la scritta Fender sulla paletta!!! Di quest ultima ne ho provata una da un amico… Una standard… E a me sembra uguale a quella che ho preso io !! Stesso twang e brillantezza del suono!!!

  17. Ho appena acquistato questa strato, signori, INCREDIBILE, l’ho testata e registrata confrontandola con una Fender strat reissue americana del 2004 sullo stesso ampli, stesso pezzo e stessi microfoni, il risultato ha dell’incredibile, stiamo parlando di circa 1200 euro di differenza tra le due e cambiava veramente di poco, un 5% di differenza.
    Il manico è stracomodo, le meccaniche lasciano un po’ a desiderare ma avendola pagata 250 euro devo dire che è un affare ed è una chitarra di alto livello con un rapporto qualità/prezzo assurdo!

  18. Buonasera a tutti mitici possessori delle vibe…made in U.S.A. prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr ! ! !
    E’ arrivata ieri, classic vibe 60, per 220 euri, e sto rosicando da matti che ho l’ampli a riparare, e la sto suonando tanto ma TANTO da spenta…..AHO SONAAAA BEI LEGNI !!! due pezzi d’ontano ben incollati !!
    Vorrei cambiare ponte e meccaniche…che mi consigliate ?? è molto complicato ??

    • Ciao, io ho montato delle grover con 50 euro va una bomba, il ponte mi sono tenuto il suo non è male ho solo messo una molla in più! credo chebcomprero anche la tele della stessa serie!

    • ciao, le meccaniche sono buone, sono praticamente identiche alle kluson, il ponte è da cambiare, si spaccano le corde all’altezza delle sellette se suoni un po’ pesante, o cambi le sellette o cambi tutto il ponte così monti un blocco piu pesante la spaziatura delle corde è quella delle fender d’importazione (2″ 1/16 ossia 52,388mm) ciao

  19. La possiedo da novembre è ne sono entusiasto….veramente una bella chitarra!!!
    attaccato ad un laney vc 30 ti fa proprio godere!! mettete in conto qualche piccolo intervento futuro come un ponte nuovo (più solido e di qualita) e pick up nuovi (non che quelli di serie facciano schifo anzi..) ora sto montando dei seymour duncan ssl1 al manico e ssl 5 al ponte mentre al centro ho lasciato quello di serie che mi piaceva!! vediamo cosa ne esce fuori =) sicuramente qualcosa di bello

  20. Salve anche a me piacciono moltissimo queste chitarre ma avrei un dubbio:
    ho letto che le classic vibe 50’s hanno il battipenna in plastica molto spessa, e il ponte con blocco inerziale “leggero” e spaziatura moderna delle corde (da Mi a Mi 52 mm).
    Io sono un principiante perciò volevo sapere se la spaziatura delle corde potrebbe darmi problemi e se il ponte è buono.
    Infine volevo sapere se le classic vibe 60’s presentano la stessa spaziatura delle corde.
    Grazie.

  21. Salve anche a me piacciono moltissimo queste chitarre ma avrei un dubbio:
    ho letto che le classic vibe 50’s hanno il battipenna in plastica molto spessa, e il ponte con blocco inerziale “leggero” e spaziatura moderna delle corde (da Mi a Mi 52 mm).
    Io sono un principiante perciò volevo sapere se la spaziatura delle corde potrebbe darmi problemi e se il ponte è buono.
    Infine volevo sapere se le classic vibe 60’s presentano la stessa spaziatura delle corde.
    Grazie.

  22. Giampaolo complimenti per il sito .
    Scusami volevo un po di aiuto ,vorrei assemblare una Black Strat …… sto cercando una Start,Mex classic 50 usata .. ma haimè non riesco a trovarla. :0(
    Posso orientarmi su qualcos’altro per arrivare ad una buona Black Strat ?
    Hai dei link utili dove trovare delle fender usate ?
    Oppure dove prendere il Body ed il nek utili allo scopo senza spendere una fortuna !

    ciao Roberto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org