Fender Blues Junior

Qualche tempo fa ascoltando (distrattamente) alcuni amici suonare, mi è saltato all’orecchio il sound della chitarra… rotondo, dinamico, caldo… gran bel sound! mi avvicino per vedere cosa stesse usando e vedo li in bella mostra un box dalle dimensioni contenute, tutto nero con scritta Fender sul fronte… era inequivocabilmente un Fender Blues Junior.

Da allora è passato un po di tempo, ma l’idea di arruolare nelle mie personali forze musicali un Blues Junior mi è rimasta nella mente e così, qualche giorno fa, ho finalmente fatto il passo.
Eccomi, quindi, per una breve recensione dell’ampli.

Il Fender Blues Junior è un amplificatore valvolare da 15 watt (su 8 ohm) monocanale della serie Hot Rod.

La piattaforma è la classica Fender con un coppia di valvole EL-84 Groove Tubes e tre valvole 12AX7, raddrizzatore allo stato solido, reverb Fender e cono da 12″ Fender prodotto da Eminence.

Le dimensioni ed il peso sono molto ridotti: 41cm di altezza, 46cm di larghezza e 25cm di profondità, con un peso di 14Kg!

Sul top dell’ampli troviamo un pannello cromato con manopole chicken head nere per i controlli dell’ampli: Reverb, Master, Middle, Bass, Treble, Volume; tra i controlli treble e volume si trova il pulsante FAT che (quando inserito) aumenta il guadagno di preamplificazione, fornenso una distorsione ed un sustain maggiori.

Passiamo al sound… se si chiama Blues Junior, ci sarà un motivo!

Il suono è bellissimo, molto caldo e rotondo, anche spingendo al massimo il gain non finisce mai in una distorsione “volgare”, ma rimane sempre un crunch molto blues, con una saturazione calda e pastosa.

Sui suoni puliti è molto caldo e con un ottima presenza dei bassi che non sono mai eccessivamente presenti; rispetto al classico sound Fender (soprattutto stato solido) si sente la presenza importante dei medi valvolari, che per quanto mi riguarda è un piacere enorme.

Spingendo poi sul gain si trovano delle saturazioni molto calde e morbide, con una notevole risposta dinamica e un ottimo sustain… isomma un gran bel sound.

Il Blues Junior è piccolo ma sa farsi rispettare… i suoi 15 watt suonano come (e meglio) di molti fratelli maggiori.
La potenza nascosta in questa piccola black-box è veramente tanta e molto raramente si riesce a lasciare liberi tutti i 15 watt.

In conclusione, il Fender Blues Junior è un altro piccolo gioiellino di casa Fender, che riesce a regalare soddisfazioni spesso oltre le migliori aspettative.

19 comments

  1. Ciao Giampaolo, concordo con il giudizio, io ho appena cambiato il mio Combo Marshall JCM900 4502 50W doppio cono, proprio con un blues junior. Effettivamente per il sound gilmouriano mi sembra proprio azzeccato, anche considerato che non ho grosse esigenze in fatto di potenza. Poi il costo abbastanza contentuto e l’ottima fattura completano il tutto. Sia collegando la strato direttamente, che con l’M13, il suono mi soddisfa a pieno. Leggo sui vari siti dedicati a quest’ampli che è facilmente customizzabile, sia per quanto riguarda la circuiteria, che sostituendo cono e/o valvole, però a me per adesso sta bene così.

  2. Ciao Giampaolo,

    da felice possessore del suddetto, confermo pienamente le tue impressioni (beato te che hai avuto modo di “tirarlo” un pó! Io in ambito casalingo mi limito a impostare il Master a 3 e il drive a meno di 2…poi il resto lo fa qualche stompbox).
    Io ho la versione limited in tolex giallo, simil tweed, molto gradevole esteticamente, ma il resto é uguale. Unico appunto che potrei fare, é la mancanza del send-return.

    Per il resto, credo che insieme al Laney VC15 sia un’ottimo acquisto per chi vuole un piccolo valvolare!

    Consigliatissimo

    Fab

  3. L’ampli a dir la verità, mi sembra poco “gilmouriano”, nel senso che da alcune prove effettuate, non suona bene con big muff e simili, ed essendo il pedale suddetto alla base del sound dello Zio, non mi è sembrato molto adatto, pur avendo un bellissimo suono pulito, ed accettando molto bene altri tipi di pedali (tipo ts9 o anche blues driver).
    In base alla mia limitatissima esperienza, per gilmour ci vuole un ampli con un pulito abbastanza lineare, e non molto caratterizzato (diciamo pure anonimo :)), per far suonare bene quel pedale.
    per lo stesso motivo, il vox ac, dotato di un personalissimo suono, con un big muff attaccato, richiama tante cose (se piace la combinazione), ma gilmour è abbastanza lontano. D’altro canto, un twin, che ha un pulito abbastanza lineare, e con una ottima estensione in alto ed in basso, risulta buono per gilmour sound, infatti in rari casi lo ha usato anche live lo ZIO.
    ciao

  4. Certo Ghirmo ha ragione, non é perfetto per il sound Gilmour.
    Tuttavia nella mia pedaliera é presente un OCD, un MXR Dynacomp e un Big Muff Sovtek…e ti diró che sono piuttosto soddisfatto del sound che ottengo.
    Magari ad alti volumi le cose cambiano in peggio.
    Magari avere la possibilitá di prendere un twin…ma li sale anche su il prezzo, e parecchio!

  5. ciao a tutti…io sono convinto che se si spinge al max o quasi questo ampli,in una camera….vi sanguinano le orecchie!!!!!!sia col pulito sia con distorsione.cmq concordo che la pasta di fondo di gilmour e sto big muff!

  6. auguri a DAVID GILMOUR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!NE FA BEN 64!

  7. premetto che lo so che questo sito e dedicato ai pink…e allo zio david…..ma per chi non lo sapesse….riporto una notizia di attualita”presa dal floyd channel!…..THE WALL in TOUR… ad Apirle le prime date…
    …già se ne vociferano 50 ..!! …….io waters me lo vado a vedere se passa dalla penisola…….

  8. Ciao, da poco tempo ho scoperto con piacere questo blog, e mi chiedevo se l’ampli che posseggo, un Fender Deluxe (2009 made in mexico) possa riuscire, con i giusti effetti consigliati nel blog (big muff etc.), a dare il suono di Gilmour.

  9. Le pricipali differenze che si possono riscontrare con il nuovo Blues Jr III oltre alla piastra cromata (che ora è nera…e devo dire che era più bella esteticamente la precedente) quali sono?? Altra domanda: Sul sito della Fender questo ampli si può ritrovare nella serie Hot Rod…volevo chiedere: il voltaggio è di 120V mentre la rete domestica è 220V come risolvere il problema? Qualcuno di voi ha applicato un trasformatore o è già integrato? Scusate la mia curiosità!!!

  10. Ma il prezzo di questo junior quant’è??

  11. Ciao,
    volevo sapere come è il sound del BJ con pezzi come Santana.
    Esce il suono caldo o come si dice in altri forum il BJ ha un suono tagliente?

    Ciao e grazie

  12. Cercasi Fender Blues Junior III da provare a Roma.

    fabbry75@gmail.com

  13. Ho un Fender Blues Junior NOS tweed con cono V30 ottimo ampli che pero con i HB al manico non mi convince a livello di suono, difatti uso solo chitarre in configurazione S\S\S o S\S\H.

  14. beh beccatevi questo a proposito di blues junior (2):
    https://www.youtube.com/watch?v=LJqrNAkndd0

  15. Credo sia l’ampli peggiore che abbia mai posseduto: alti taglientissimi, equalizzazione imprecisa “grazie” ai tre controlli classici alti/alti/menoalti, saturazione che neanche un transistor… insuonabile con una strato ma anche con dei p90, fastidiosissimo da settare, altro che “attacca il cavo e via”. Ho provato di tutto, coni Jensen, valvole di qualsiasi tipo ma niente. In molti lo modificano per renderlo un amplificatore decente, ma si tratta di aprirlo e mettere mano alla scheda (tipo cellulare, chiaramente) e cambiare un delirio di roba fra cui trasformatori, condensatori, resistenze, potenziometri e quant’altro… il tutto per avere comunque un 15watt di qualità meno che scarsa.

    • in tutte le discussioni ce ne è sempre uno controtendenza

      • non vuole essere critica l’affermazione è che quando vedi tanto entusiasmo generalizzato poi trovo un commento come questo che mi crea confusione. per uno che deve decidere cosa fare ……….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org