ECHOES – Live @ Pompeii

Dato che abbiamo lungamente parlato di Meddle e di Echoes in questi giorni, non poteva mancare Live @ Pompeii

In quesya versione, tra l’altro, si può vedere all’opera il Binson Echorec con lo stesso setup di effetti usato nell’album (Vox Wha Wha, Dallas Arbiter Fuzz Face, De Armond volume pedal, Binson Echorec II.

La chitarra usata da David è la Black Strat, qui “ancora” priva di alcune modfiche che verranno successivamente e con battipenna bianco.

Alle spalle di Gilmour sono riconoscibili le 3 testate Hiwatt Dr-103 e le casse WEM Super Starfinder.

 

Echoes – Live @ Pompeii – Parte 1

 

Echoes – Live @ Pompeii – Parte 2

15 comments

  1. David Gilmour 93

    Semplicemente incredibile 🙂 .
    Proprio nel dvd,in un intervista,Gilmour dice una frase che mi ha colpito molto : “L’attrezzatura,serve solo a rafforzare ciò che è il frutto della nostra mente”.
    Infatti,con quei pochi strumenti che anno portato in quel Live sono riusciti a fare una cosa fantastica.
    Che dire..PINK FLOYD

  2. ma come si fa a tagliuzzare in questa maniera un video così…..

  3. ho scoperto i Pink molto tardi ma grazie a questo meraviglioso concerto sono riuscito a capire quello che erano. semplicemente divini. nel dvd che tra le altre cose costa davvero poco si nota tutta l’attrezzatura della band. echo Binson e Leslie la fanno da padrone. ma visto che ci sono faccio i complimenti al creatore di questo monumentale sito davvero ricco di informazioni.
    saluti.

  4. Ciao ragazzi, sono il chitarrista di PULSE, gruppo tribute Pink Floyd e venerdi’ sera 15 Gennaio suoniamo in un locale a Capua, il Puerto Libre, nel nostro repertorio abbiamo anche Echoes. Al seguente link potrete dare un’occhiata a quello che facciamo e quanto lavoro c’è dietro, ovviamente con grande soddisfazione da parte nostra e, riconoscimento da parte di un pubblico attento alla buona musica, un saluto da Max:

    youtube.com/watch?v=7RQGKSZaomk

  5. Io sono ormai in gilmourite acuta, ogni acquisto chitarristico, è fatto con la fissa di zio David, ho tre muff (o cloni), e adesso bramo un fuzz face per il primo periodo.
    complimenti all’autore del sito, sempre con chicche, e complimenti a Massimo che ho avuto occasione di vedere due volte a SMCV, e venerdì con amici andremo al Puerto Libre.

  6. ciao giampaolo!ti sei accorto che nel Echoes — Live @ Pompeii — Parte 1 …quando gilmour fa il solo ne manca un pezzo?????????????????????????????????????sono sicurissimo!e” tagliato.

  7. E’ vero,è stato tagliato un pezzo…

  8. Ragazzi,qualcuno sa spiegarmi come fa David ad attivare contemporaneamente il Fuzz e il Binson?

  9. in che senso scusa?binson e fuzz insieme?io penso sia sempre acceso il binson…il fuzz finisce nel binson automaticamente acceso o spento.cmq se sbaglio qualcuno mi corregga….ma il binson e” sempre acceso….e”quello che ha fatto il suono negli anni 60/70 dei pink!i pink devono il loro suono all”italia oltre che al loro genio.

  10. David Gilmour 93

    Ciao Giampaolo.
    AIUTO! STO IMPAZZENDO!
    Suonando Echoes @Pompeii,mi sono accorto che sono fuori tonalità ANCHE SE LA CHITARRA E’ ACCORDATA PERFETTAMENTE!
    E’ come se la chitarra di Gilmour sia mezzo tono più alta.
    E’ una mia impressione o è cosi?
    GRAZIE IN ANTICIPO

  11. Non è una tua impressione,è che il nastro,durante la registrazione andava troppo veloce o qualcosa del genere,tutti i pezzi di Pompeii sono quindi venuti mezzo tono sopra.:)
    P.S.:Rinnovo le mie perplessità sull’echo che sincermanete quando usa il pulito non mi sembra esserci

    • Giampaolo

      Ricordo che i setup che propongo, sono il frutto di sperimentazioni personali e di ricerche tra libri e filmati… quindi vanno comunque “adattati”.

      Nel caso dell’echo sui suoni puliti, c’e’ da considerare che Gilmour non ha mai amato un uso pesante del reverb e quindi a volte, sui suoni puliti, usava (ed usa) mettere un echo con un tempo di ritardo basso… tanto per aggiungere dimensione al suono; con l’echo (soprattutto binson echorec) funziona molto bene.

  12. Vidi questo Film ( LIVE AT POMPEI ) per la prima volta a 16 anni al cinema dell’oratorio del mio paese, credendo di vedere ed ascoltare qualcosa di più recente…( tipo ABITW PARTII: era il 1985 )…uscii dalla sala F.O.L.G.O.R.A.T.O.; da allora sono diventato un fans sfegatato: non credevo che qualcuno potesse suonare una musica del genere!!!

  13. Ciao Giampaolo.Domanda:il suono che David utilizza in apertura del pezzo (quella coda sonora dal sustain infinito) è semplicemente creato con bottleneck e binson?Esce a un volume veramente alto,io non riesco a ottenere un volume simile.Recentemente ho visto i Godspeed You!Black Emperor,anche loro usano un effetto simile sfregando bacchette metalliche sulla tastiera,personalmente lo trovo stupendo.Un saluto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org