CRY BABY CRY – Storia di un progetto

Qualche mese fa l’amico Stefano mi ha fatto una richiesta/proposta : trasformare un vecchio pedale Volume EKO in un wah wah dalle sonorità vintage, con qualche vago richiamo Hendrixiano e con una timbrica pulita ma calda… il tutto (ho aggiunto io) senza perdite di segnale o problemi di interfaccia con altri pedali, tipici di quasi tutti i pedali wah.

Detto Fatto.

Per cominciare ho realizzato un nuovo circuito che, partendo da una base cry baby, avesse sonorità molto più vintage – grazie anche all’usilio di una Red Fasel – ed una escursione timbirca che passasse dal caldo hendrixiano al pulito floydiano. Sono stati aggiunti, inoltre, due buffer : uno in ingresso ed uno in uscita, per permettere l’uso del wah in cascata con qualsiasi altro pedale (fuzz incluso) senza perdite di volume o di armoniche.

Dopo qualche test per sistemare l’escursione del pot wah e definire meglio i valori di alcuni parametri, sono passato alla sistemazione del pedale vero e proprio con l’aggiunta dello switch true bypass e del led di accensione… è stato poi aggiunto un jack stereo in ingresso per la “rilevazione” del jack in della chitarra (per la gestione della batteria) ed un DC Jack per l’alimentazione da rete.

Infine è stato realizzato il tassello con il nuovo nome CRY BABY CRY.

Il risultato è quello che vedete in foto… mentre per i sample aspettiamo che Stefano ci mandi qualche riff.

STAY TUNED

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org