CORNISH P-1/G-2 vs BIG MUFF

Pensando alla catena effetti di David, non si può certamente non pensare a Pete Cornish.

Molti sono convinti che inserendo un pedale Cornish P-1 o un G-2 nella proprioa catena effetti, sia la via più sicura per trasformare il proprio sound in un Gilmour Sound.
Ovviamente non è affatto così!

E non mi riferisco, in questo caso, al fatto che non basta un effetto per creare un sound… ci vuole la chitarra, ci vuole l’amplificatore, ci vogliono i cavi, ci vogliono gli altri effetti… ma soprattutto prima di ogni altra cosa ci vogliono le mani e l’anima.

Mi riferisco piuttosto al fatto che ci sia un grosso malinteso riguardo l’uso da parte di Gilmour degli effetti Cornish.
Sulla tecnica costruttiva ed in generale sulle capacita di realizzazione di sistemi per il trattamento del segnale di Pete Cornish non c’e’ assolutamente da discutere… egli è un maestro per tutti noi.
Il discorso, piuttosto, riguarda quali siano gli effetti usati da GIlmour ed in particolare quale distorsore sia il “favorito” di Gilmour, ovvero quale sia quello che certamente non potrà mai mancare nella sua catena effetti: la risposta è una sola BIG MUFF.

Nel campo dei distorsori David ha sperimentato molte differenti soluzioni, partendo dal Fuzz Face, per arrivare al Proco RAT, al Boss HM-2 ed ai citati pedali di Cornish… ma la sua scelta alla fine ritorna sempre sul Big Muff (ram’s head o triangle version).

A tal proposito voglio riportarvi questo risposta che Phil Taylor ha dato ad un utente del blog di David Gilmour che gli poneva questa domanda:
Domanda
In your opinion, which delivers the ‘true’ Floyd tone, the Pete Cornish P-2 or the newer G-2?
Phil Taylor
Neither, David has almost never used Pete Cornish distortion pedals – a popular misconception.
He has them in pedal boards, but only as alternates to his favourites, and as separate pedals.
He has tried them (as he has many other makes: Rat, Boss HM2, etc.), but his choice is nearly always EH Big Muff, BK Butler Tube Driver, and, in the earlier days, a Fuzz Face or a Colorsound Overdriver
.

da DAVID GILMOUR BLOG

14 comments

  1. Ovviamente il Sound di Gilmour è un insieme di cose come hai ben specificato, ma il Big Muff per chi vuole imitarlo, rappresenta un punto di partenza importante. Avrei una domanda Giamp: La versione a triangolo è ancora in produzione? Tra i vari Muff moderni, quale secondo te ha mantenuto un suono vintage? Provai l’English con le due valvole che escono fuori dal box, non è male.

    • Giampaolo

      Beh ovviamente ram’s head e triangle version sono le mie preferite… e per questo il perdale che ho realizzato (NOTOALL Creamy Solo) prende da uno e dall’altro!

      Tra quelli “moderni” non saprei proprio che dire… perchè in realtà sono tutti lontani anni luce dal suono vintage dei Muff datati…

  2. Eventualmente Giampaolo tu riproduci il suono vintage del tuo Big Muff? sarei interessato ad acquistarlo…

  3. A me anche interesserebbe, ma il Creamy Solo non è valvole giusto? Sopratutto, spero sia possibile richiederne uno. Non ho esigenze specifiche, mi interesserebbe riprendere un po il Sound Vintage del classico Muff, con una parte elettronica quanto più aggiornata possibile con gli standard attuali, anche per una questione di “durabilità”. Per il resto come ho detto, provai alcune versioni recenti, sono ottimi, specie quel modello con le due valvole frontali, ma sicuramente sono più moderni.

  4. Se volete un sound potente e graffiante alla Remember That Night cercate una replica ben fatta del Triangle Muff (BM1), se invece cercate il Pulse sound meglio un Civil War o Green Muff (sempre fatto con tutti i crismi).

    Diciamo che con il Triangle Muff si suona tutto Gilmour… il Civil invece lo vedo più dedicato al periodo Pulsiano…

  5. sarei interessato, se possibile ad acquistare l’emulazione da te fabbricata del Triangle Muff (BM1).
    se non oso troppo, vorrei chiederti quale costo dovrei sostenere ed i dettagli eventualmente per poterti commissionare in anticipo l’acquisto…
    grazie per il servizio di info che offri… E’ bello che ci sia ancora qualcuno che regala la propria conoscenza in maniera incondizionata ed assolutamente gratuita…
    gae

    • Giampaolo

      Ciao Gaetano,
      grazie a Te e a tutti gli altri amici che condividono su questo blog le nostre passioni!

      A breve realizzerò di nuovo qualche pedale per gli amici… se vuoi possiamo sentirci via email, così ne parliamo meglio. 😉

  6. ciao a tutti…
    mi chiamo Andrea e sono un “chitarriere” di quasi 16 appassionato di Pink Floyd e del “Gilmour sound”
    ora mi trovo davanti ad un problema :
    io sto cercando di avvicinarmi al suo suono o quantomeno alla sua distorsione ma non so proprio che direzione prendere visto che ho provato un big muff ma non sono riuscito a cavarne fuori nulla (sicuramente questo è dato dalla mia poca esperienza)…
    Come fare ? Avete qualche consiglio da darmi ? Vi elenco la mia strumentazione:
    – JACKSON JS30 W\FLOYD ROSE (so che non è la chitarra più adatta ma avendo “splittato” i pick up non suona male)
    – AMPLI FENDER BLUES DELUXE
    – OVERDRIVE BOSS OS – 2
    – DELAY AKAY HEAD RUSH

    scusate per l’intomissione , per la lunghezza mel mex e per la mia igmoranza in materia…
    grazie in anticipo per le eventuali risposte e consigli…

  7. ciao giampa, non so se hai fatto caso, ma oggi sono spuntati in rete gli schemi del cornish G2… da quanto si riesce a vedere dallo schema mi sa che sta volta non è la solita burla, in quanto sono presenti diversi accorgimenti adottati da cornish nei pedali, come ad esempio i 5 transistor e non 4 come nei comuni muff…
    comunque il problema è un altro…
    nella lista dei componenti sono presenti i diodi al germanio, ma non vengono specificati quali… mi sapresti dire per il G2 quali sono i migliori?
    madbeanpedals.com/projects/Darkside/docs/Darkside_ver1.pdf

    • Giampaolo

      Si ma gia da tempo si sono ottenuti buoni risultati utilizzando transistor e diodi al germanio nei muff…
      …riguardo ai diodi al germanio… c’e’ da sperimentare per trovare il giusto compromesso…
      …mi sembra che io avessi sperimentato con 1N270 e forse 1N34A… ma sto andando a mente, perchè i test con il muff al germanio li ho fatti un po di tempo fa.

  8. io ho provato il muff Pi con tone wicker.. ragazzi si ottiene il buon caro suono alla muff ma appena spostate il wicker avete un suono che devasta… poco utilizzabile per il gilmour sound. Un pedale molto versatile a mio avviso e in grado di avvicinarsi molto ai suoi avi degli anni 70 a mio parere. Testato con strat squire modificata, passando per cs3, muff, (a seconda del caso Os.2 in modalità boost), ge7 (importante secondo me per dare il giusto feeling), co600 e dd600 (entrambi behringer, il suono potrebbe solo migliorare, nonostante sia già buono.) e infine fender fm 212 r.
    Il territorio sonoro è abbastanza variegato, se poi accendi il vibe della dunlop…. vi lascio immaginare. Questo intervento è stato aggiunto perchè di questo muff quasi nessuno ne parla mai. volevo solo presentarvelo senza doverlo recensire. Per quello ci sono altri siti. Qualcuno di voi lo ha mai testato? come ci si è trovato?

  9. vorrei sapere più o meno che prezzo fa il s2 g2 douplex della pete chotish. Grazie per la disponibilità ciao

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org