BLACK STRAT ORIGINALE : OCCHIO AI PICKUP

VIsta la sempre maggiore difficoltà nel gestire progetti di assemblaggio per la Red Strat Replica e la Black Strat Replica, dovuti sostanzialmente al fatto che acquistando le parti in USA ci sono problemi nella gestione degli ordini, nella comunicazione con il fornitore, nella gestione delle spedizioni e della dogana… insomma in tutto, da qualche tempo sto cercando di capire se esistono strade alternative per questi progetti.

Se per la Red Strat il discorso è più semplice, per la Black Strat è più complesso, proprio in relazione alla particolare configurazione dei pickup. Trovare i vari Custom Shop 69 e Fat 50 non è semplice… ed i prezzi sono alti.

Convinto del fatto che mi stesse sfuggendo qualcosa… ho ripreso la documentazione della Black Strat ed ho cominciato a ristudiare tutto da capo… quando finalmente mi è venuta in mente la domanda giusta: ma che pickup monta al manico ed al centro la Black Strat di David ?
La domanda sembrerà banale, ma non lo è!

L’errore sta nel fatto che la configurazione pickup con custom shop 69 e fat 50 è quella della Fender Gilmour Signature… ma questa corrisponde con la Black Strat originale ?
NO!

La Black Strat di David Gilmour ha subito molto trasformazioni, sia nei legni sia nell’elettronica/pickup, tuttavia è abbastanza chiaro e certo quale sia la sua configurazione attuale:
– Corpo 1969 in ontano (Alder) colore Nero (riverniciato)
– Manico ’57 Riussue con 21 tasti
– Meccaniche Fender/Gotoh
– Ponte Tremolo Fender Vintage con leva accorciata
– Pickup al manico Fender Pickup (originale forse 1969)
– Pickup al centro Fender Pickup (originale forse 1969)
– Pickup al ponte SSL-1 Custom

Quindi al manico ed al centro non monta i pickup della Signature, ma piuttosto i pickup originali di una Strato del 1971 (che potrebbero essere quelli oggi conosciuti come 1969)

Questo significa che montando su una Stratocaster del 50 il set di pickup 69 e poi al ponte il SD SSL-5 e aggiungendo lo switch neck/bridge, si potrebbe avere una Black Strat più simile all’originale di quanto lo sia la Signature.

Ecco cosa mi sfuggiva!

A breve spero di darvi altre notizie su una nuova configurazione della mia BLACK STRAT REPLICA.

17 comments

  1. Ciao Giampaolo, l’unica cosa che mi chiedo è che mi sembra una cosa strana che i MasterBuilder del Custom Shop non abbiano fatto certe supposizioni e studi, alcuni dicono che il cambio fra il SSL 1 e il SS5 sia un fenomeno commerciale…per me sono cavolate perchè per loro e pe la Seymour Duncan comperare un SSL1 o un SSL5 credo che sia la stessa cosa, ancor più la stessa cosa credo che sia montare due CS69 o un CS69 e un CSFat50…mah non so, io ho posto la domanda via mail alla Fender USA e loro mi hanno risposto così “This is what Dave prefers for a sound like his, so we had oblige his request”. Che dire, secondo me David ha voluto un suono il più possibile simile alla sua Black Strat in senso overall ottenuto alla fine non per forza con gli stessi pick ups anche perchè i suoi sono di trenta anni fa e sfido che un CS69 di oggi suoni come l’originale dell’epoca.

    • Giampaolo

      Beh quella è la risposta migliore (e unica) che possano dare.
      Per il resto ti posso dire (con sufficiente cognizione di causa) che le politiche commerciali e di vendita siano molto più influenti di quanto si possa pensare.

      Il problema poi si pone per il solo pickup fat 50 al manico… perchè al centro anche Fender monta un pickup custom shop 69.
      Considerando che David monta pickup del 1969 è strano pensare che il suono che più si avvicina sia quello di un pickup del 50 (riedizione)… se fosse così perchè David stesso non ha optato per un pickup del 50 quando ha cambiato i pu della sua black? nel 1971 i pickup del 50 erano disponibili…

      E’ vero, invece, che inserendo un FAT 50 al manico, si è reso molto più difficile “imitare” la Black Strat al di fuori della Signature… visto che il fat 50 al manico come singolo pickup è praticamente introvabile al di fuori del set completo e visto che nel set completo i tre pickup hanno caratteristiche differenti.

      Io credo che Fender abbia studiato bene la cosa… e credo anche che per chi, come noi, ha la possibilità di scegliere, sia giusto porsi delle domande…
      …poi ci sarà chi preferirà comunque la Fender Signature (tanto di cappello) e chi preferirà altre soluzioni.

      • Resta il fatto che il Fat 50 al manico suona da paura e molto simile al sound di OAI… provare con le proprie orecchie invece che sparlare sempre della politica della Fender aiuta di più che fare supposizioni.
        Il 69 al centro (che in realtà è un 69 custom wounded) invece è studiato perfettamente per accoppiarsi al SSL5/SSL1c (suonano uguali visto che li ha provati entrambi un amico che li monta in 2 Black) visto che essendo più scavato sulle medie bilancia la mediosità di tali pickups.

        Il CS Fender difficilmente fa cose a caso… costa troppo ma non ha eguali…
        Gilmour ha specificato più e più volte che la signature monta materiale che più suona come la sua originale… al di là delle sigle conta il risultato.

        Ciao

      • Complimenti per il sito e tutte le nozioni ed info pubblicate! Mi sono di aiuto ma voglio solo precisare che (posseggo una relic black strat) i pickup che attualmente monta DG sulla sua strato sono del 71 ed appartengono ad una Bullet strat acquistata nel 72 come test che si è rivelato un fallimento in quanto manico poco comodo ed inoltre a tre viti, quindi, la mancanza di possibilità per DG di sostituirlo. Inoltre, i pickup di qualsiasi chitarra custom shop non si trovano in commercio, sono dei Custom wound pickup, il fat 50 ed il custom 69 che la gilmour possiede non hanno nulla a che vedere con quelli che trovi in commercio. Ti do un consiglio (e questo è quello che farò io tra qualche mesetto) se vuoi il sound di gilmour, sostituisci i pickup della tua chitarra con un neck e middle del 71; si riescono a trovare su internet e costano quanto un comune custom shop. Ciao

        • Giampaolo

          Ciao Francesco e benvenuto.
          Il mio suono Blackstrat l’ho trovato con dei pickup artigianali Romano Butini DG Set… un altro pianeta rispetto a qualsiasi Fender Custom Shop che abbia mai provato.

  2. Beh questa che hai detto ora in effetti può essere una considerazione giusta…non so sinceramente come pensarla questa cosa, però la strategia di Fender che ipotizzi durerebbe ben poco perchè comperare due set un Fat 50 e un 69 non costerebbe poi un’esagerazione e non mi farebbe sicuro rinunciare ad assemblare una imitazione per spendere più felice 2800 euro per una Nos…un altro dubbio mi viene dal fatto che David un musicista di spessore inaudito, un milionario che ha rinunciato a fioccate di soldi offerte per le Reunion dei Pink, che ora abbia autorizzato la Fender a produrre una riedizione con componenti diversi dai suoi solo per strategie commerciali mi suona strano… però chi può dirlo, al denaro non si comanda!

    • Giampaolo

      Si è vero… però non penso che David abbia chissà quali rientri economici da questa cosa…
      …per quel poco che sono riuscito a sapere da persone più o meno vicine a lui, David è estremamente lontano da queste cose… è assai lontano da politiche commerciali.

      Quindi magari è più una scelta di Fender… che poi in qualche modo è stata avallata da David.

  3. Anche questo è vero; sul Black Stratocaster book di Phil Taylor addirittura dicono che sono state fatte prove con una strato protptipo con mascherine e p.u intercambiabili senza smontare le corde che Dave ha provato e riprovato prima dell OK…che sia tutta una bufala?

  4. Ciao raga!!!
    avete aperto una bella discussione:):):)
    comunque sulla Black Strato di Gilmour so che come p-u al manico e al centro sono montati quelli di una Strato del ’71…., non i suoi originali del ’69..

    • Giampaolo

      Sono montati dei pickup del 1971… ma siccome la produzione di pickup in quegli anni non ebbe particolari scossoni dopo quelli del 69 (cioè non ci furono particolari evoluzioni) è possibile pensare che siano piuttosto simili, tra quelli attualmente disponibili sul mercato, dai pickup CUstom Shop ’69.

  5. Ma quella originale allora monta SSL1 o SSL5?

  6. Ciao.
    Volevo chiederti se è vero che il Pick up Seymour Duncan SSL-1 può essere montato al manico e al ponte perchè è un modello unico?

    The Seymour Duncan SSL-1 Vintage Staggered Pickup is an exact replica of the original Alnico V Stratocaster guitar pickups. The same type of magnet wire is used, as well as the same number of coil windings. The staggered rod magnets are hand-ground, then aged by the exclusive Dun-Aged process. Lacquered bobbins and cloth-braid hookup wire complete the vintage look. Every detail is included to duplicate the bell-like tone and the high-end bite that made the vintage Strat pickups famous.

  7. ciao giampaolo,volevo chiederti una cosa
    ho riscontrato che, guardando le caratteristiche di vari set di pick up custom shop 69, le caratteristiche di tutti e tre i p.u. , indifferentemente dalla posizione e’ di 5.8k dc resistance 2.2henries inductance.E’ possibile??
    questo avviene per parecchi set presenti su ebay……
    grazie per il contributo
    MANUEL

  8. Jonnystecchino

    Ciao,
    vorrei dire la mia considerazione personale, visto che si pensa alla replica fedele della black trat almeno nel suono… a parte manici corpo ecc. parlando di pick up perche’ non pensate di acquistare seriamente un set Seymour Duncan custom shop hand wired David Gilmour?
    Evitere stress di quali pick up mettere e vi garantisco che suonano moooolto bene….
    molto Gilmour.Per forza sono la replica esatta compreso magneti n.o.s. della black strat.
    qualcuno di vi li ha provati…
    ciao a tutti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org