BIGLIETTO CONCERTO PINK FLOYD – 19.09.1994

Rovistando tra il materiale che ho sui Pink Floyd e David Gilmour, mi è caduto l’occhio su un piccolo pezzo di carta nascosto tra altre memorabilie… l’ho guardato meglio è… WOW !!!

Il biglietto dell’ultimo concerto tenuto in Italia dai Pink Floyd al quale ho partecipato.
Ovviamente ho avuto il piacere di assistere a TUTTI… e dico tutti… i concerti in Italia dei Pink!

Questo in particolare è il biglietto del Concerto del 19 Settembre 1994 a Roma Cinecittà.

Questo biglietto è una vera chicca anche per un altro motivo: se ci fate caso la matrice non è stata staccata, il biglietto è completamente integro!

BIGLIETTO CONCERTO

Se avete altri biglietti o memorabilie da voler condividere con il resto del blog, potete inviare il materiale via email (foto, immagini, …) così le pubblichiamo in una sezione ad hoc… MEMORABILIE.

AGGIORNAMENTO
L’amico ADRIANO VENTRELLA mi ha inviato l’immagine del suo biglietto… che contiene un’altra chicca: il concerto era stato organizzato a TOR DI VALLE, ma venne poi spostato a CINECITTA’ ed il suo biglietto è uno dei primi stampati, in cui c’e’ ancora la dicitura TOR DI VALLE.

Ecco a voi il biglietto… un Grazie ad Adriano.

BIGLIETTO CONCERTO

17 comments

  1. ehehe, avrei da dire qualcosina su questo biglietto. Ero ancora piccolo purtroppo, ma ricordo che da casa mia (Centocelle), si riusciva a sentire benissimo, specie dalla terrazza del mio palazzo, purtroppo mi ricordo poco e mi baso più che altro su quanto raccontano i miei, ad ogni modo a quel concerto c’era mio padre e mio zio. 🙂

  2. Purtroppo io avevo 1 anno, hehe, che emozioni hai provato?
    Io ogni volta che guardo PULSE, sogno di poter tornare indietro nel tempo e rivederlo lì dal vivo!! mammma mia!
    Un altro che mi sarebbe piaciuto tantissimo vedere dal vivo è Freddy Mercury, mi sa che sono stato messo al mondo nella generazione sbagliata haha!!

  3. Ciao Giampaolo, veramente un’idea carina questa di ricordare quel concerto.

    Io c’ero avevo 18 anni, e vidi proprio quella serata del 19.

    Un concerto indimenticabile, partimmo un bel gruppo da Catania col treno la sera prima, i vagoni scoppiavano, tanto erano pieni di gente.

    Tra le cose che non potrò scordare naturalmente tutto il palco che sambrava immenso, e poi quando si iniziarono a sentire le prime note di tastira di “shine on”, per non parlare della parte centrale di “one of these days” quando si sente in primo piano il basso (con un faser credo) accompagnato da quelle luci sullo schermo, e naturalmente “comfortably numb” quando durante l’assolo finale si spengono le luce e spunta quella palla, dalla postazine di regia mi pare, con gli specchi riflettenti, e si vedono tante palline di luce tutte attorno…. e ce ne sarebbero di cose da raccontantare….., ci si potrebbe scrivere un libro quasi…….

    Appena posso ti mando un foto del mio biglietto, che naturalmente ho incorniciato e appeso, ma nel frattempo beccati tu e tutti gli altri questo link di youtube del servizio dell’epoca del tg2 … una figata

    http://uk.youtube.com/watch?v=vuJ8Zc9856I&feature=channel_page

    bye

  4. Giampaolo

    Ho aggiunto l’immagine del biglietto che mi ha inviato Adriano Ventrella…
    …con un’altra particolarità.

  5. ma perchè avevo solo 2 anni a quei tempi!!!!!!!
    ogni volta che guardo PULSE è indescivibile quello che porvo dentro di me!! si può dire che ogni volta è un’esperienza fantastica! quanto vorrei tornare indietro nel tempo ed andare a vederlo dal vivo!!

    comunque chi c’è stato cos’ha provato??

  6. La prima volta che ho visto i Floyd è stato a Venezia nel 1989. Sono stato anche a Torino nel Settembre del 1994….sembra ombra di dubbio gran bel spettacolo: grandi effetti visivi…suoni da brividi (delirio in Astronomy Dominè) ma Gilmour & Co. li sentivo lontani, capite quello che voglio dire? gli stadi non regalano il feeling giusto tra il musicista e lo spettatore. Ultimamente mi sarebbe piaciuto andare al Royal Albert Hall di londra per vedere Gilmour.
    Per Fabio e Michael92: invece a me mi sarebbe piaciuto assistere ad uno dei loro concerti negli anni 70 tipo Live at Pompeii(che lo rivedo sempre !!!).
    Buona domenica da Vittorio

    • Giampaolo

      Anche io ogni volta che i Pink sono venuti in Italia… me li sono visti!
      Ad ogni tour prendevo i biglietti per tutte le date!
      E la tua sensazione di lontananza è la stessa che ho sempre provato anche io… niente a che vedere con quei bei concerti in teatro a Londra… in cui se dici sottovoce: “grande David!” lui si gira e ti risponde : “Thank you!”

  7. Si..questa per me è la guista dimensione di un concerto…senza perdersi troppo in effetti speciali e laser. Meno male che la pensi come me Giampaolo!!!
    Vittorio

  8. Ciao a tutti, vi ho inviato un paio di biglietti del concerto del Luglio 1988 a Modena, tanto per farvi pensare alla stecca che vi ho lasciato 🙂

  9. C’ero anchio a quel meraviglioso concerto a Roma il 19 settembre 94 INDIMENTICABILE

  10. IO C’ERO E CONSERVO GELOSAMENTE I BIGLIETTI DEI CONCERTI DEI PINK FLOYD A CINECITTA’ DEL 19 E DEL 21!!!

  11. gaetano basile

    io c’ero!!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org