Big Muff con Tube Driver

Una delle caratteristiche del setup utilizzato da Gilmour, prevede l’uso del Muff seguito da un Overdrive/boost.

Quando la sezione overdrive è realizzata con un tube driver (proprio come David) gestire i due pedali può diventare un po’ complicato.

Non esiste un setup standard valido sempre e per tutti… si tratta di un’alchimia di suoni, che va costruita con pazienza.

Un primo consiglio è quello di usare il gain al ribasso : partire con livelli di guadagno troppo elevati può creare serie difficoltà nel funzionamento della catena effetti… è preferibile impostare i pedali (muff e tubedriver) con gain bassi e poi, se necessario, aumentarne il guadagno per saturare maggiormente il suono.

Esistono sostanzialmente due possibili configurazioni da cui si può partire: una con Tube Driver più aggressivo usato come overdrive puro, una con Tube Driver più morbido usato come boost.
In questo modo si possono ottenere sonorità più incisive e calde (Muff+Overdrive) oppure sonorità più morbide e pulite (Muff+Boost)

Vediamo quindi due possibili punti di partenza per le due configurazioni.

 

MUFF + TUBE DRIVER/overdrive

MUFF : Volume 40%-60% | Tone 30%-40% | Sustain 20%-40%

TD (od) : Level 40%-50% | Hi 40% | Lo 60%-80% | Drive 70%-90%

 

MUFF + TUBE DRIVER/boost

MUFF : Volume 40%-60% | Tone 30%-40% | Sustain 60%-80%

TD (boost) : Level 60%-70% | Hi 60% | Lo 60%-70% | Drive 10%-20%

 

Voglio ribadire, ancora una volta, che questi sono punti di partenza: spunti da cui partire per essere poi affinati sulla base di molte altre variabili (tipo di pickup – attivi o passivi, eventuali compressori a monte, altri effetti presenti in catena, tipo di amplificatore, …) nella ricerca del proprio sound.
Ovviamente esistono differenti Big Muff (ram’s head, triangle, made in usa, …) e differenti Tube Driver o boost, quindi i setup vanno rivisti anche sulla base degli effetti utilizzati e delle loro caratteristiche sonore.

Esiste anche la possibilità di collegare il TD (overdrive/boost) prima del Big Muff, invertendoli di posizione: si ottiene un sound più semplice da gestire, ma a mio avviso, più vuoto e meno interessante.

Personalmente preferisco usare il TD dopo il Muff… ma non è un dogma!

14 comments

  1. di certo uno dei primi problemi che viene fuori dall’utilizzo di un TD come overdrive riguarda il rumore..diciamo che non è una soluzione silenziosa..ma come anke tu ci hai sempre insegnato con tanti piccoli accorgimenti il problema si puo ridurre..cmq gran bell’articolo 😀

  2. Ciao Giampaolo, toglimi una curiosità. Nelle prime pedaliere dello zio, anni 76 in poi per intenderci, era possibile selezionare con una singola pressione una combinazione definita di effetti o ogni switch era un on/off per ogni singolo pedale?? Come letto in alcuni siti sembra essere quest’ultimo il principio di funzionamento, ma allora che utilità ha la pedaliera a parte l’ergonomia di avere un’unica board?
    Negli anni successini con i tour ’87 e posteriori come funzionava?
    Anche sull’argomento MUFF + TDRIVE la cosa diviene un po complicata da gestire se non si dispone di una pedaliera apposta.
    Grazie, scusami se sono un po fuori tema….

    Ciao e come al solito complimenti, e un incoraggiamento per la sezione TABS!!

  3. a saucerful of secret

    ciao giampaolo,ecco un’altra “bomba” di articolo,bravo,però a mio avviso non sono daccordo quando dici che mettendo il t-driver prima del muff cè un risultato vuoto e poco interessante,personalmente uso il cornish SS-3 prima del cornish P-2,e subito dopo al RAT,praticamente l’overdrive è a metà tra i distorsori,e t posso garantire che gestisco il tutto alla grande con ottimi risultati…comunque un tube-driver prima o poi lo voglio provare”appena riesco a trovarlo”!!!!

  4. @a saucerful of secret, beato te..xD
    P.S. giamp quando decidi di riprendere la produzione di pedali notoall faccelo sapere..sarei interessato ad un creamy solo(già ci eravamo sentiti x email nn so se ti ricordi..)

  5. massimili.giovanardi

    Ciao Giampaolo. Dopo vari mesi di “utilizzo” del tuo sito mi sono iscritto soprattutto per farti sentitissimi complimenti. Ho trovato numerosi spunti dalla tua analisi del setup di Gilmour, spunti che poi ho esportato ben oltre la musica dei Pink Floyd. Anche nel blues. E ho deciso di farlo su questo articolo in ricordo delle mie settimane impiegate a settare il Ram’s Head ed il Green Russian coi 2 tube driver. Una faticaccia, vero, ma buoni risultati ma ancora non eccellenti. Quindi dopo i complimenti ecco che ne approfitto e ti chiedo una opinione. Usando soprattutto il pickup al manico di una fender strat standard con EMG DG20, Muff (anche non spinti all’esagerazione) e suonando i bassi, i tube driver tendono ad “imballarsi”. I TD sono equipaggiati con 12au7 electro harmonix e bias control originale da Mr Buttler. Ovviamente ho un buffer davanti a tutta la catena. E’ un problema comune? O devo preoccuparmi?

    • Giampaolo

      Ciao e grazie dei complimenti… 😉
      La Red Strat (con EMG) ha un gain nettamente superiore rispetto a Strato standard (come ad esempio la Black)… nel caso in cui si usai lo stesso setup con chitarre sia attive sia passive, conviene sempre attenuare un po’ il segnale di quella attiva, anche semplicemente con un pedale volume.

      Avendo una chitarra con molto gain, bisogna prestare ancora più attenzione ai livelli generali dei vari effetti… il tube driver come è impostato? hai già provato a ridurre un po il gain o magari ad ammorbidire un po l’eq proprio sui bassi?

      • massimili.giovanardi

        Il setup è stato costruito proprio in funzione della red strat, quindi anche i livelli sono settati sulla sua uscita. La sequenza è questa: buffer, compressore CS-3, cry baby, Muffs (cloni in un unico pedale true bypass con selettore per circuito Ram’s o Green), TD overdrive, TD booster. Il booster è settato così: level 70 hi 70 low 70 drive 10 bias full. L’overdrive level 40 hi 40 low 60 drive 30 bias full. Questo è il settaggio che mi dà un migliore compromesso tra suono rumore e “imballamento”. I muff sono impostati cos: Ram’s: level 55 tone 40 sustain 60; Green: level 40 tone 30 sustain 95. Finchè uso il booster coi muff il risultato è buono, ma se li uso con l’overdrive, e, come vedi, il suo gain non è altissimo, allora il TD si imballa. Ho provato anche a scambiare i TD, ma non cambia la risposta. stessa cosa usando il RAT al posto dei Muff artigianali o un Muff pi usa. Ho provato anche a sostituire la valvola e usare delle 12ax7, ma a parte che non mi piacciono sul TD, non risolvevano tanto i problemi. Alla fine temo sia solo una questione di tentativi ed errori..

  6. a saucerful of secret

    Si effettivamente avendo i 2 cornish a disposizione se vuoi è più facile gestirmi il tutto,però sono curioso di provare l’eh HOT_TUBE come overdrive e tenere l’SS-3 come booster,tu hai mai provato questo pedale?guarda vorrei un BK-butler ma non riesco a trovarlo,e quindi secondo me potrebbe essere una valida alternativa l’HOT_TUBE,naturalmente con l’eventualità del cambio valvole.che ne dici??…

  7. Ciao Giampaolo. complimenti per l’articolo!
    Comunque sinceramente io dopo svariate prove ho deciso di mettere il Tube Driver (quello di Paolo N1 a due toni per essere preciso) prima del Big Muff (un BM PI USA del 2009. lo so, non è proprio adatto, ma a breve lo modificherò facendolo diventare un Ram’s Head o un qualcosa che si avvicina di molto) perchè metendo il TD dopo il BM ottengo un suono con tantissimo rumore di fondo che scompare quando suono ed inoltre ottengo un po di suoni decenti e soprattutto pernacchie. ho provato a vedere se riuscivo ad ottenere un sound decente modificando le impostazioni, ma niente da fare… ora che il TD è prima del BM ottengo un suono che mi piace molto, con molto meno rumore di fondo anche se abbastanza elevato (basta strisciare appena appena le dita sulle corde per ottenere un rumore fastidiosissimo). solo che non riesco a capire perchè ottengo solamente pernacchie seguendo i tuoi consigli. da quel che mi ricordo hai utilizzato pure te il TD di Paolo n1, il quale era posizionato dopo il BM. sto parlando della tua mitica vintage pedalboard V1 😉

    spero di ricevere consigli da una persona più esperta di me, così magari posso risolvere questo problema che mi assilla da ormai un anno. magari dopo riesco ad ottenere anche un sound migliore, il che non mi dispiacerebbe affatto 🙂

    ah, posto anche la catena degli effetti che uso:
    Wah Cry Baby GCB-95 > IC Buffer (GGG) > Bos CS-3 (modificato) > boss DS-1 (mod keeley) > Tube Driver (Paolo n1) > Big Muff (USA EC-3003 REV_C) > Pedale Volume Ernie Ball 6180 (junior) > Boss GE-7 > Small Clone + pot Depht > Boss DD-20 >ampli (CRATE FlexWave 65)

    Il DS-1 a breve sarà sostituito (me ne sbarazzo) con un clone del Tube Screamer (TS-808 + mod keeley) che sto costruendo.

    una volta ho provato a inviare il suono da pedale volume all’In dell’ampli e poi ho collegato l’altro pezzo di catena di equalizzazione e modulazione al send/return (metodo 4 cavi) solamente che non ho notato miglioramenti.

    per caso hai qualche consiglio da darmi per piacere?

    • nessun consiglio?
      lo so che è un blog e quindi mi scuso per essere insistente, volevo sentire la tua opinione sinceramente, visto che hai utilizzato il il Big Muff e il TD Paolo n1 in questa sequenza. visto che pure io ce li ho, magari posso risolvere questo problema che mi assilla da tempo, ovvero, se li metto in questa sequenza ottengo pernacchie, rumore insopportabile, note sembrano essere tagliate con una motosega. mettendo il TD prima del BM ottengo dei suoni decenti.

      P.S.
      che possa essere il Big Muff che da problemi? (posso chiederti che versione del BM hai fatto? ovvero, che circuito hai preso?) comunque ho intenzione di modificarlo per ottenere un timbro molto simile alla versione Ram’s Head. magari con questa modifica posso ottenere un bel suono, proprio quello che hai ottenuto anche tu?

      Grazie mille in anticipo! 😀

      • Giampaolo

        Ciao Michael,
        purtroppo in questo periodo i progetti da seguire sono molti e quindi non riesco a rispondere sempre.

        Riguardo il discorso sequenza TD-MUFF, ho sempre detto che il modo in cui vengono fatti lavorare i due effetti è molto personale… ovvero sarebbe meglio avere prima il Muff e poi l’OD, ma poi bisogna sentire il risultato.
        Se in una determinata catena effetti, gli effetti funzionano meglio in ordine inverso, allora meglio usarli in quell’ordine!

        Il TD è un oggetto molto delicato… quella particolare versione a me ha sempre fatto un po troppo rumore, quando poi sono passato al BK (clone) è andata molto meglio.
        Riguardo al Muff io uso il mio Creamy Solo che è una mia rivisitazione del muff… quindi un “mio” circuito (in realtà è un muff) riconducibile per il 60% ad un ram’s head e per il 40% ad un triangle.

        Ciao!

  8. Ciao Giampaolo,
    ti capisco e ti chiedo scusa per la mia insistenza…

    comunque ti ringrazio moltissimo! da questa tua risposta deduco che il problema è che i circuiti BM e il TD che ho non vanno molto “d’accordo”… magari proverò a costruire un clone del BK (dovrebbe essere il Baja) e magari proverò anche a vedere se modificando il circuito del BM migliora qualcosa.
    per via del TD Paolo n1 sinceramente a me non fa molto rumore, anzi, il BM ne fa molto di più. l’unica cosa che non mi piace è il controllo degli alti e bassi, infatti recentemente ho cambiato qualche condensatore degli alti.

    per quanto riguarda il Creamy Solo sinceramente un pensierino me lo sto facendo 😉
    almeno, fai ancora qualche pedalino? per caso c’è qualche sample per sentire come suona? sono veramente molto incuriosito dalla tua versione del BM.
    (ho provato ad inviarti un’e-mail, ma non riesco a vedere ‘indirizzo. comunque il mio è borsatomikael@hotmail.it)

    Grazie mille per ladisponibilità!

  9. Innanzitutto complimenti per questo articolo, davvero interessante e chiaro in tutti i particolari! Solo una cosa mi è poco chiara, quando dici di mettere il TD prima o dopo il BM, intendi partendo dalla chitarra giusto?
    E poi volevo un consiglio da te che ne sai più di me…sto suonando col mio gruppo finora con un big muff made in usa, un cry baby e un sd-1 e un dd-3 boss…finora partendo dalla chitarra li ho sempre messi in catena così:
    cry baby – sd1 – big muff – dd3
    lo sd1 lo utilizzo prevalentemente come boost, ho notato che mettendolo dopo il big muff mi dava un suono troppo vicino all’overdrive, mentre il mio intento non è quello di “addolcire” il suono del BM, piuttosto di prolungare il sustain e dare più incisività agli assoli…qualche consiglio su come impostare i due pedali?
    a volte non sono completamente soddisfatto della soluzione che ho trovato, ma per ora non posso permettermi di comprare altri pedali e devo andare avanti con quelli che ho!
    Grazie in anticipo per la risposta 🙂

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org