ALTEZZA DEI PICKUP

Una corretta altezza dei pickup è fondamentale per ottenere il miglior sound che la vostra chitarra può offrirvi, tuttavia la pratica di aggiustare l’alteza dei pickup non è molto diffusa tra i chitarristi… molto spesso si tende a lasciare i pickup così come sono usciti dalla fabbrica, sena fare un check per verificare la loro effettiva altezza.

Una prima indicazione ci viene direttamente da Fender che (nel manuale dell’utente della chitarra) riporta le altezze corrette ed anche la metodologia per fare le misurazioni:

premendo le corde all’altezza dell’ultimo capotasto, si devono avere le seguenti misure
(Corde Basse=Mi Basso, Corde Alte=Mi Alto o Mi Cantino)

NOISELESS, TEXAS SPECIAL
Corde Basse -> 3mm
Corde Alte -> 2.4mm

VINTAGE
Corde Basse -> 2.4mm
Corde Alte -> 2mm

AMERICAN, MEXICAN STANDARD
Corde Basse -> 2mm
Corde Alte -> 1.5mm

HAMBUKING
Corde Basse -> 1.5mm
Corde Alte -> 1.2mm

I pickup si possono regolare operando sulle due viti poste ai lati del pickup stesso.

Queste sono le misure raccomandate da Fender con le corde standard.
Ovviamente queste linee guida vai poi addattate alle necessità personali per ottenere l’action, la timbrica ed il volume desiderati.

Ricordate che con pickup troppo lontani dalle corde perderete molta sonorità ed efficienza, mentre con pickup troppo vicini otterrete un sound troppo “pieno” e poco definito.

8 comments

  1. Rudi Ligacavagne

    I pick up oltre allagiusta distanza devono essere inclinati.
    Seguendo le indicazioni del fantastico sito dedicato al set up relativo a tutti i ponti si trova la configurazione ideale per settare correttamente la chitarra.

    guitarmigi.it/completo/CmpFndVt.html

    Con le indicazioni date dal manuale Fender si ottiene un set-up anonimo e non ideale, infatti come riportato si ritrova un assetto dei pik up parallelo alle corde cosa che non è assolutamente corretta

    • Giampaolo

      Come si diceva, infatti, le indicazioni Fender servono come punto di partenza e linea guida generale, per capire a quale distanza debbano essere i pickup (a seconda del modello) per lavorare al meglio… giusto per evitare di averli troppo vicini o troppo lontani.
      Poi ovviamente va fatto un grosso “fine tuning” ad orecchio!

      Va detto poi che anche utilizzando “semplicemente” le misure Fender si ottiene comunque che i pickup vengano inclinati: dando infatti due differenti distanze delle corde (Mi Basso e Mi cantino) ne risulta che il pickup verrà inclinato.

  2. Ciao a tutti, ho appena fatto montare dei texas special ma il liutaio me li ha messi quasi a paro del battipenna spiegandomi che questi magneti sono così forti da frenare la naturale vibrazione delle corde… possibile? in questo blog leggo di distanze millimetriche dalle corde! Quindi ho provato a settarli con le misure riportate ma sono andato un po nel pallone e volevo farvi le seguenti domande:

    – la distanza da dove va presa dalla superfice di plastica del pickup o da la testa di ogni polo?

    – di quanto va inclinato ogni pickup?

    – questi texas special inoltre hanno bisogno di un periodo di “rodaggio” o sono già perfettamente efficienti dal primo momento che vengono utilizzati?

    Grazie in anticipo delle vostre eventuali risposte!!!

    • Rudi Ligacavagne

      C’e’ il link al sito Guitarmigi nel mio post qui sopra, trovi tutte le spiegazioni.

    • Giampaolo

      Ciao,
      prima di tutto c’e’ da dire che anche per quanto riguarda l’altezza dei pu (come per molte altre cose riguardati il setup della chitarra) una delle regole migliori è “provare e ascoltare”, nel senso che poi molto è demandato al gusto personale… allo stile con cui si suona…

      Per quanto triguarda i pu… sono efficienti subito! (almeno a me lo sono sempre stati)

      Le misure riportate sono quelle consigliate da Fender nei suoi manuali… quindi possono essere un buon punto di partenza, sul quale lavorare.
      (puoi misurare dalla plastica del pu alla parte bassa della corda)

      • Rudi Ligacavagne

        Come il sito Fender anche quello di Guitarmigi da’ delle indicazioni da cui partire. Ma da qui a lasciarli a pari del battipenna ce ne passa. Sicuramente è un liutaio che ha studiato in Francia

  3. Rudi Ligacavagne

    Scusate l’OT ma dato che propio qui a destara vedo il riquadro del Blog di A. Tebaldi che si occupa di chitarra Jazz. Mi chiedevo che cosa ci azzecca con le sonorità dei Pink Floyd ?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org