AKAI E2 HEAD RUSH

L’Akai E2 Head Rush racchiude in un unico pedale tre differenti effetti: Delay Digitale, Tape Echo a quattro testine, Looping Rec.

Sul pedale ci sono 6 manopole, 3 microswitch (2 selettori + 1 pulsante), 2 foot switch e 5 led di segnalazione… grazie a tutti questi controlli è possibile gestire i parametri delle tre differenti modalità in cui può operare il pedale.

Sul retro, invece, troviamo una serie di uscite – Mix, Head1/Effect, Head2, Head3, Head4 – l’ingresso per l’alimentazione (9v) e l’ingresso per la chitarra.

NORMAL DELAY
In modalità “Normal Delay” il pedale si comporta come un delay digitale, con un tempo di ritardo massimo che può arrivare fino a 23.8 secondi; i controlli attivi sono Level, HF Damp, Feedback, Time Coarse, Time Fine.

Interessante (in questa modalità) la possibilità di prelevare il segnale in uscita in due differenti modi: un unico segnale dall’uscita Mix (con il suono originale e quello in ritardo gia miscelati) oppure due differenti segnali dall’uscita Effect (segnale in ritardo) e dall’uscita Mix (segnale originale).

TAPE ECHO
In modalità “Tape Echo” il pedale si comporta con una echo a nastro con 4 testine, in cui è possibile prelevare spearatamente i segnali in uscita dalle singole testine; i controlli attivi sono Level, HF Damp, Feedback, Time Coarse, Time Fine, Ratio, Head Gap.

Da segnalare in questa modalità, il comando Head Gap, che permette di variare la posizione delle testine (virtuali) dell’echo, offrendo così la possibilità di variare l’intervallo delle singole testine e creare suoni molto particolari.

Il segnale in uscita può essere prelevato o dal Mix out (con il suono originale e quello in ritardo gia miscelati), oppure speratamente dalle cinque differenti uscite Mix (segnale originale), Head1, Head2, Head3, Head4.

LOOPING REC
In modalità “Looping Rec” il pedale diventa un classico looper con overdub; i controlli attivi sono Level, Loop Level, Loop Time.

Esistono due differenti modalità (selezionabili dal Loop Time) in cui può lavorare il pedale:
– NORMAL: tempo di registrazione 23.8 secondi (11.9 in overdub), con una frequenza di campionamento di 44.1 KHz
– EXTEND: tempo di registrazione 35.6 secondi (17.8 in overdub), con una frequenza di campionamento di 29.4 KHz

 

Queste le caratteristiche fondamentali di questo pedale.

Di seguito un paio di video dimostrativi dell’Akai E2 Head Rush.
Il primo è una presentazione generale del pedale nelle differenti modalità d’uso.
Il secondo invece, fa vedere il pedale in uso come Tape Echo con cinque differenti amplificatori.

6 comments

  1. Grazie giampaolo!A me e” sempre piaciuto questo pedale(ne ho provato uno nel 2006 e mi piacque molto,lo vorrei ricomprare)…poi al prezzo di 150 euro…forse ha poco tempo di registrazione rispetto ai boss e affini…

    • Giampaolo

      Si come looper non ha molto tempo di registrazione… ma è anche vero che gli altri sono dei looper puri, questo invece è tre pedali in uno!

      L’uso del looper su questo pedale credo sia la cosa meno interessante… molto meglio usarlo come delay o come tape echo magari inviando ogni uscita su un diverso amp.

  2. wow!wow!….e gia” con quelle uscite li…..peccato abbia un solo amp per ora!uscirebbe un bel echo/delay…..!thanks

  3. Ciao ragazzi,io ho la zoom g2 e,nonostante non sia un granchè,c’è il “Ping Pong Delay”(sposta il suono da un lato all’altro,detto profanamente) che mi piace parecchio come tipo di effetto (purtroppo la qualità è quella che è),conoscete qualche pedale Delay singolo che possiede il Ping Pong?
    Non ne ho trovati da nessun altra parte 🙁
    Grazie!

  4. si lo zoom g1 che ho io!…e confermo suono mediocre…ma per aver speso 80 euro..va stra bene.Forse barry ti occorerebbe un mixer(anche piccolo) per fare il ping-pong…

  5. Ciao ragazzi, essendone un felice possessore, non posso che confermare quello già scritto da Giampaolo nella sua recensione. Vorrei aggiungere anche che nella modalità Normal Delay, settando il controllo HF DAMP attorno a ore 11 si ottiene più calore al ritardo. E’ un pedale straordinario soprattutto per quei delay da impostare al momento con il Tap Tempo. A questo pedale, ho aggiunto per comodità, per non stare ogni volta a piegarmi e settare i valori per alcuni brani, il TC Electonic Nova Delay per i delay impostati come The Wall (intro) Run Like Hell etc etc, e che a differenza di alcuni blog che lo reputano un pedale freddo o quant’altro, al contrario lo reputo molto valido.

    Ciao Luciano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Content Copy Blocking powered by http://jaspreetchahal.org